Ascia di Arkalochori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

L'ascia di Arkalochori è un'ascia votiva del II millennio a.C. appartenente alla civiltà minoica rinvenuta in una cava vicino alla città di Arkalochori, sull'isola di Creta, dall'archeologo Spyridon Marinatos. La sua importanza deriva dal fatto che su di essa è incisa un'iscrizione di 15 simboli, alcuni dei quali sono stati identificati come caratteri appartenenti al Lineare A, mentre gli altri sembrano essere simili a quelli visibili sul disco di Festo. In particolare il glifo detto "il Moicano" (D02), che è il carattere che maggiormente appare sul disco, è presente sull'ascia sia di profilo che visto di fronte. L'ascia si può visitare presso il Museo archeologico di Iraklio.

Segno Commento Lineare A Disco di Festo
01 A 304 01 ?
02 AB28 01 I D39 Phaistos glyph 39.svg
03 03 AB01 01 DA
04 04 D02 Phaistos glyph 02.svg
05 05
06 06 AB05 01 TO ?
07 07 cf. 04 D02 Phaistos glyph 02.svg
08 08 AB80 01 MA
09 09 AB04 01 TE D35 Phaistos glyph 35.svg
10 10 cf. 04 D02 Phaistos glyph 02.svg
11 11 AB31 01 SA D19 Phaistos glyph 19.svg
12 cf. 08 AB80 01 MA
13 13 AB06 01 NA D23 Phaistos glyph 23.png
14 14
15 15 A338 01 ?

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]