Arturo Bresciani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arturo Bresciani
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1936
Carriera
Squadre di club
1925 Bianchi Bianchi
Météore-Wolber
1926 Bianchi Bianchi
Olympia-Dunlop
1927-1929 Bianchi Bianchi
1930 Bianchi Bianchi
Dei-Pirelli
1931 Bianchi Bianchi
Lutetia-Wolber
1932 Bianchi Bianchi
Lutetia-Wolber
1933 Bianchi Bianchi
Lutetia-Wolber
1934-1936 Bianchi Bianchi
 

Arturo Bresciani (Verona, 25 giugno 189917 giugno 1948) è stato un ciclista su strada e pistard italiano. Professionista tra il 1925 ed il 1936, corse per la Bianchi, la Wolber e la Dei.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Da dilettante vinse il Campionato Europeo a coppie, insieme a Giovanni Pissarelli, e partecipò ai Giochi della VIII Olimpiade di Parigi.

Da professionista conseguì i risultati più importanti al Giro d'Italia, classificandosi al terzo posto finale nel 1926 e vincendo la tappa di Pesaro nel 1927. Negli ultimi anni della carriera si dedicò alla pista, in particolare al mezzofondo.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

11ª tappa Giro d'Italia (Pescara > Pesaro)

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

1925: ritirato
1926: 3º
1927: 6º
1928: 27º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

1925: 12º
1927: 25º
1929: 19º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Parigi 1924 - Prova a squadre: 5º
Parigi 1924 - In linea: 12º

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]