Arturo Bresciani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arturo Bresciani
Arturo Bresciani.jpg
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Ritirato 1936
Carriera
Squadre di club
1925 Bianchi
Météore-Wolber
1926 Bianchi
Olympia-Dunlop
1927-1929 Bianchi
1930 Bianchi
Dei-Pirelli
1931 Bianchi
Lutetia-Wolber
1932 Bianchi
Lutetia-Wolber
1933 Bianchi
Lutetia-Wolber
1934-1936 Bianchi
 

Arturo Bresciani (Verona, 25 giugno 189917 giugno 1948) è stato un ciclista su strada e pistard italiano. Professionista tra il 1925 ed il 1936, corse per la Bianchi, la Wolber e la Dei.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Da dilettante vinse il Campionato Europeo a coppie, insieme a Giovanni Pissarelli, e partecipò ai Giochi della VIII Olimpiade di Parigi.

Da professionista conseguì i risultati più importanti al Giro d'Italia, classificandosi al terzo posto finale nel 1926 e vincendo la tappa di Pesaro nel 1927. Negli ultimi anni della carriera si dedicò alla pista, in particolare al mezzofondo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

11ª tappa Giro d'Italia (Pescara > Pesaro)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1925: ritirato
1926: 3º
1927: 6º
1928: 27º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1925: 12º
1927: 25º
1929: 19º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Parigi 1924 - Prova a squadre: 5º
Parigi 1924 - In linea: 12º

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]