Arteriopatia obliterante periferica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Arteriopatia obliterante periferica
Pvd002.jpg
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 443.9
ICD-10 (EN) I73.9

L'arteriopatia obliterante periferica o malattia occlusiva delle arterie periferiche è una condizione medica in cui vi è una ostruzione delle arterie degli arti inferiori. L'eziologia è nella grande maggioranza dei casi di natura aterosclerotica. Si determina una ischemia (mancanza di sangue) acuta o cronica.

La mortalità è alta (3 volte quella di una popolazione di controllo appaiata per età)e alta è l'incidenza di eventi acuti c-vascolari.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Viene classificate in 4 stadi[1][2]:

  • Stadio I: asintomatica, si ha quando ci sono molti circoli collaterali oppure la stenosi non è significativo (restringimento del lume dell'arteria dovuto all'arteriosclerosi) . I sintomi possono comparire con sforzi intensi che il paziente, specie anziano, nemmeno compie abitualmente.
  • Stadio II: claudicatio intermittens lieve, moderata, serrata (meno di 30 metri): con lo sforzo si ha flusso insufficiente e ischemia relativa. Questo causa dolore crampiforme dapprima distale, poi anche prossimale, ed il paziente è costretto ad interrompere l'attività. Con il riposo cessa il dolore
  • Stadio III: dolore a riposo, si ha quando anche i circoli collaterali non sostengono i circolo neppure in condizioni di riposo. Evolve verso il IV Stadio se non trattata. Qui inizia la condizione chiamata Ischemia Critica.
  • Stadio IV: gangrena, si ha morte per necrosi del tessuto dell'arto. La necrosi può essere umida, secca (in genere, con tessuto nero), o gassosa (se batteri anaerobi colonizzano).

Diagnosi[modifica | modifica sorgente]

La diagnosi si effettua grazie all'anamnesi, in cui il paziente racconta i sintomi (dolore da sforzo, difficoltà guarigione ferite) e all'esame obiettivo. All'esame obiettivo i polsi dell'arto interessato sono deboli o assenti nel caso in cui funzionino solo i circoli collateral

Il paziente PAD richiede la definizione dell'Intervallo Libero di Marcia e dell'ABI che permettono di monitorare l'evoluzione o la stabilità distrettuale della malattia

Richiede anche un inquadramento della malatia aterosclerotica generale (Ecodopper TSA, valutazionecardiaca, ricerca prima clinica ed ev strumentale di aneurisma aortico , funzionalità renale e rilievo FR).

Approfondimenti diagnostici distrettuali sono da farsi solo se è raccomandato l'intervento, ovvero in caso di:

  • indicazioni assolute: sempre in stadio II serrato e III-IV, se c'è trombosi aorta addominale, stenosi del circolo collaterale
  • relative: pazienti giovani che non rispondano alla fase medica e che presentino

In questi casi si fa l'approfondimento diagnostico ovvero una angiografia.

Trattamento[modifica | modifica sorgente]

Si possono intraprendere diversi approcci terapeutici, in relazione alla gravità della PAD:

  • Area medica:
    • Prevenzione (anche attraverso diffusione del recente (2014) [[FeeTest]]) e prevenzione dell'evoluzione tramite corrette abitudini di vita (innanzitutto eliminazione del fumo e controllo di un eventuale diabete)
    • A questo associare Esercizio fisico controllato
    • E associare Terapia antiaggregante

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) Fontaine R, Kim M, Kieny R, Die chirugische Behandlung der peripheren Durchblutungsstörungen. (Surgical treatment of peripheral circulation disorders) in Helvetica Chirurgica Acta, vol. 21, n. 5/6, 1954, pp. 499–533. PMID 14366554.
  2. ^ TASC II Guidelines
    * Norgren L, Hiatt WR, Dormandy JA, Inter-Society Consensus for the Management of Peripheral Arterial Disease (TASC II) in Eur J Vasc Endovasc Surg., vol. 33, n. Suppl 1, 2007, pp. S1–75. DOI:10.1016/j.ejvs.2006.09.024, PMID 17140820.
    * Norgren L, Hiatt WR, Dormandy JA, TASC II Working Group, K.A. Harris, F.G.R. Fowkes e Group Tasc Ii Working, Inter-Society Consensus for the Management of Peripheral Arterial Disease (TASC II) in J Vasc Surg., vol. 45, n. Suppl S, 2007, pp. S5–67. DOI:10.1016/j.jvs.2006.12.037, PMID 17223489.
    * Norgren L, Hiatt WR, Dormandy JA, Inter-Society Consensus for the Management of Peripheral Arterial Disease in Int Angiol., vol. 26, n. 2, 2007, pp. 81–157. PMID 17489079.
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina