Arteria pancreaticoduodenale superiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arteria pancreaticoduodenale superiore
Superior pancreaticoduodenal artery.png
Arteria pancreaticoduodenale superiore evidenziata in giallo. L'arteria è un ramo dell'arteria gastroduodenale che deriva dall'arteria gastroepatica, ramo del tripode celiaco.
Anatomia del Gray subject #154 605
Sistema Apparato circolatorio
Irrora Pancreas, Duodeno
Origine Arteria gastroduodenale
Vena Vene pancreaticoduodenali

L'arteria pancreaticoduodenale superiore è l'arteria che irrora parte del duodeno, del coledoco e la testa del pancreas[1].

Anatomia[modifica | modifica wikitesto]

Nella maggior parte degli individui l'arteria pancreaticoduodenale superiore è composta da due rami, anteriore e posteriore che possono originare da un tronco comune o nascere separatamente dall'arteria gastroduodenale.

Il ramo anteriore discende lungo il solco compreso tra la superficie laterale della testa del pancreas e la superficie mediale della porzione discendente del duodeno, fornendo numerosi rami a questi organi. Si anastomizza a pieno canale con il ramo anteriore dell'arteria pancreaticoduodenale inferiore.

Il ramo posteriore decorre al davanti del coledoco e della vena porta anastomizzandosi a pieno canale con il ramo posteriore dell'arteria pancreaticoduodenale inferiore lungo la superficie posteriore della testa del pancreas, fornendo rami alle porzioni posteriori di questi organi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppe C. Balboni, et al., Anatomia Umana, Vol. 1., Ristampa 2000, Milano, Edi. Ermes s.r.l., 1976, ISBN 88-7051-078-6.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • "Trattato di anatomia umana" Anastasi Edi-Ermes
anatomia Portale Anatomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anatomia