Artemisia. Passione estrema

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Artemisia. Passione estrema
Titolo originale Artemisia
Lingua originale francese
Paese di produzione Francia, Germania, Italia
Anno 1997
Durata 99 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere biografico
Regia Agnès Merlet
Soggetto Agnès Merlet, Christine Miller
Sceneggiatura Agnès Merlet, Christine Miller, Patrick Amos
Produttore Patricia Allart, Samantha Antonnicola, Patrice Haddad, Patrick Lancelot, Christoph Meyer-Wiel, Leo Pescarolo, Lilian Saly, Daniel Workmann
Produttore esecutivo Conchita Airoldi, Pino P. Dionisio
Casa di produzione Première Heure, Urania Film
Distribuzione (Italia) Warner Bros Italia (1998)
Fotografia Benoît Delhomme
Montaggio Guy Lecorne, Daniele Sordoni
Effetti speciali Fabio Traversari
Musiche Krishna Levy
Scenografia Emita Frigato
Costumi Dominique Borg
Trucco Michela Cingolani, Ferdinando Merolla, Francesco Nardi, Maurizio Silos
Interpreti e personaggi
Premi

Artemisia. Passione estrema (Artemisia) è un film del 1997 diretto da Agnès Merlet, basato sulla vita della pittrice italiana Artemisia Gentileschi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Colpita dalla crudezza e dalla sensualità del dipinto Giuditta decapita Oloferne di Caravaggio, Artemisia cerca di saperne di più sulla giovane eroina ebrea.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]