Artemide Zatti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Artemide Zatti (Boretto, 12 ottobre 1880Viedma, 15 marzo 1951) è stato un religioso italiano, salesiano coadiutore, oggi venerato come beato dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Boretto il 12 ottobre 1880; arrivò in Argentina come emigrante con i suoi genitori e fratelli nel 1897. Entrò nel seminario salesiano, come coadiutore salesiano si dedicò agli infermi dell'ospedale San Giuseppe di Viedma. Morí in Viedma il 15 marzo 1951[1]. È stato beatificato il 14 aprile 2002[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]