Artašat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Artašat
comune
Արտաշատ
Artašat – Veduta
Dati amministrativi
Stato Armenia Armenia
Provincia Ararat
Capo comunità Muradyan Gagik
Data di istituzione città dal 1961
Territorio
Coordinate 39°57′14″N 44°33′02″E / 39.953889°N 44.550556°E39.953889; 44.550556 (Artašat)Coordinate: 39°57′14″N 44°33′02″E / 39.953889°N 44.550556°E39.953889; 44.550556 (Artašat)
Altitudine 830 m s.l.m.
Abitanti 25 200 (2007)
Altre informazioni
Prefisso (0)235
Fuso orario UTC+4
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Armenia
Artašat

Artašat (in armeno: Արտաշատ, greco: Artaxata) è una città di circa 25.200 abitanti (2007)[1], capoluogo della provincia di Ararat in Armenia, sul fiume Aras nella valle dell'Ararat.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La città fu fondata non molto distante dal fiume Arsania, dal re d'Armenia Artaxias I nel 190 a.C., che ne fece poi la sua capitale, dietro consiglio di Annibale.[2] Fu centro culturale e politico del Regno di Armenia fino alla sua caduta nel 428, quando il capoluogo venne spostato dai Sasanidi più a nord, a Dvin.

Vicino alla città avvenne lo scontro tra Tigrane II e Lucio Licinio Lucullo, noto come battaglia di Artaxata (68 a.C.), durante la terza guerra mitridatica. Fu occupata dalle legioni romane provenienti dalla Siria agli ordini di Gneo Domizio Corbulone (58), ma distrutta nel 163 da Marco Stazio Prisco.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Servizio Statistico nazionale dell'Armenia
  2. ^ Plutarco, Vita di Lucullo, 31.3.


Armenia Portale Armenia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Armenia