Arrakis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il pianeta su cui si svolge il romanzo di fantascienza Dune di Frank Herbert, vedi Arrakis (Dune).
Mu Draconis
Draco constellation map.png
Classe spettrale F7V
Distanza dal Sole 88 anni luce
Costellazione Dragone
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 17h 05m 19,7s
Declinazione +54° 28' 13"
Dati fisici
Indice di colore (B-V) 0,48
Dati osservativi
Magnitudine app. 5,8 / 5,61
Magnitudine ass.  ?
Parallasse 37,08 ± 0,89 mas
Moto proprio Ar: −68,4 mas/anno
Dec: 88,7 mas/anno
Velocità radiale −4,5 km/s
Nomenclature alternative
μ Dra, μ Draconis, Arrakis, 21 Dra, HR 6370, BD +54°1857B, HD 154906, SAO 30239, HIP 83608.

Mu Draconis (μ Dra / μ Draconis) è una stella binaria della costellazione del Dragone. È anche conosciuta come Arrakis, dall'arabo ar-raqiş.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Mu Draconis è anche nota con il nome di Arrakis (talvolta scritto anche Alrakis o Errakis),[1][2] derivato dall'arabo ar-raqiş (il danzatore)[2][3] o al-Rāqiṣ, (il cammello al trotto).[1][3]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un sistema binario, i cui componenti sono due stelle pressoché identiche che orbitano a una distanza media di 109 U.A. con un periodo orbitale di 672 anni [4]. Ciascuna stella è di tipo spettrale F7V[5] e di magnitudine apparente 5,8. La magnitudine totale del sistema è pari a 4,92. La distanza dalla Terra è di circa 88 anni luce.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Kunitzsch, P., & Smart, T.,, A Dictionary of Modern star Names: A Short Guide to 254 Star Names and Their Derivations, 2nd rev., Cambridge, MA, New Track Media Sky Publishing, 2006, p. 35, ISBN 978-1-931559-44-7.
  2. ^ a b Davis, Jr., G. A.,, Pronunciations, Derivations, and Meanings of a Selected List of Star Names, rep., Cambridge, MA, Sky Pub. Corp, 1971, p. 13.
  3. ^ a b Allen, R. H.,, Star Names: Their Lore and Meaning, rep., New York, NY, Dover Publications Inc., 1963, p. 211, ISBN 0-486-21079-0.
  4. ^ Arrakis-Stars, Jim Kaler
  5. ^ José A. Docobo, Andrade, Manuel, A Methodology for the Description of Multiple Stellar Systems with Spectroscopic Subcomponents in The Astrophysical Journal, vol. 652, nº 1, 2006, pp. 681-695.
stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni