Arousal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In psicologia fisiologica l'arousal (dall'inglese eccitazione, risveglio[1]) è una condizione temporanea del sistema nervoso, in risposta ad uno stimolo significativo e di intensità variabile, di un generale stato di eccitazione, caratterizzato da un maggiore stato attentivo-cognitivo di vigilanza e di pronta reazione agli stimoli esterni.
L'arousal è presente negli animali e nell'uomo, ad esempio durante i momenti dove vengono richieste maggiori prestazioni psicofisiche di abilità come, ad esempio, una verifica, un esame, una competizione agonistica, l'attacco a una preda o durante una sfida, ma anche durante l'attività sessuale.
Durante l'arousal viene coinvolto sia il sistema nervoso centrale che il periferico e vegetativo, con conseguente aumento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa, al fine di generare in tutto il corpo una condizione generale di maggiore allerta sensoriale, mobilità e prontezza di riflessi[2].

Per la teorie espresse sull'attenzione, durante l'arousal il sistema nervoso viene coinvolto attraverso una maggior produzione di neurotrasmettitori quali l'acetilcolina, la noradrenalina, la dopamina e la serotonina. Anatomicamente vengono attivati principalmente alcuni organi interni, ghiandole e parti legate al sistema nervoso, quali il sistema limbico cerebrale (soprattutto ipotalamo e amigdala), i lobi frontali e temporali, più il pancreas endocrino.

Intorno agli anni Settanta poi, questo termine fu introdotto nella famosa teoria del "flusso" di Csíkszentmihályi, uno psicologo ungherese che coniò questo termine per indicare una esperienza di forte concentrazione durante una attività agonistica e/o competitiva in genere.

In generale, l'arousal è causato da una motivazione fisiologica di base, quale la nutrizione, la sopravvivenza dell'individuo e/o della specie. Nell'EEG (elettroencefalogramma) l'arousal è caratterizzato dalla forte presenza di onde cerebrali di tipo Beta.

Patologie[modifica | modifica wikitesto]

Lo stato di arousal compare anche in individui in astinenza da alcool o da barbiturici, nelle encefaliti acute, in seguito a un trauma cranico con conseguente coma, negli attacchi epilettici e nei disordini metabolici di carattere elettrolitico. È stato rilevato altresì dell'arousal nel morbo di Alzheimer, degli affetti da virus della rabbia, nelle lesioni cerebrali emisferiche in corso e sclerosi multipla o altre forme di neuropatie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ arousal - Sapere.it
  2. ^ Arousal e Sonno - Arousal e Sonno - ilSonno.org

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]