Arnuwanda II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Arnuwanda II (... – ...) è stato un re dell'Impero ittita (nuovo regno) che governò tra il 1322 e il 1321 a.C..

Succedette al padre Suppiluliuma I, che morì per l'epidemia portata dai prigionieri egiziani dopo la campagna in Canaan.

Alcuni documenti ittiti posteriori a lui rivelano che Arnuwanda stesso aveva preso la malattia. Il fratello minore, Mursili lo aiutò nelle rivolte ittite contro alcune tribù barbariche. In uno di questi eventi i fratelli scrissero che avevano provveduto a concedere asilo politico a Manapa-Tarhunta, un re anatolico. Come risultato, Manapa-Tarhunta riuscì a ritornare nella sua terra come leader.

Arnuwanda morì probabilmente per la malattia e il fratello Mursili II gli succedette. Mentre Arnuwanda aveva imitato il padre Suppiluliuma I ancora in vita per guadagnare maggiore esperienza nell'arte del governo, il fratello è ricordato come un giovane e inesperto sovrano, messo sul trono inaspettatamente.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re ittiti Successore
Suppiluliuma I 1322-1321 a.C. Mursili II