Arnoldichthys spilopterus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Caracide dall'occhio rosso
Arnoldichthys spilopterus.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Characiformes
Sottordine Characoidei
Famiglia Alestidae
Genere Arnoldichthys
Specie A. spilopterus
Nomenclatura binomiale
Arnoldichthys spilopterus
Boulenger, 1909
Sinonimi

Petersius spilopterus

Arnoldichthys spilopterus, conosciuto comunemente come caracide dall'occhio rosso, è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Alestidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Africa occidentale tropicale: da Lagos al delta del Niger. In fiumi e laghi molto ampi, a corso lento, ricchi di vegetazione, con zone di penombra e non inquinati. L'acqua è da leggermente acida a neutra, da tenera a leggermente dura e può subire variazioni dei valori dal 10% al 20% rispetto allo standard. La temperatura varia dai 22 ai 28 °C.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

I maschi hanno una corporatura asciutta, tanto da sembrare denutriti; inoltre presentano la pinna anale convessa, con strisce rosse, gialle e nere, mentre le femmine hanno la pinna anale diritta, trasparente e con una macchia scura. I giovani e gli esemplari spaventati hanno una colorazione opaca e poco brillante. Gli adulti hanno una livrea con colorazione vivace e brillante.
Raggiunge una lunghezza massima di 8 cm.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Pacifico e molto attivo. Vive in branchi che superano la decina di esemplari. Convive tranquillamente con altre specie pacifiche di taglia analoga, con cui può stare anche in branco. Si muove molto ed in caso di pericolo si rifugia in zone di penombra. Copre il livello centrale di nuoto.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Una sola coppia può deporre fino a 1000 uova, che si schiudono in 30-36 ore. I piccoli diventano indipendenti nel giro di una settimana. Non sono esigenti e crescono rapidamente con cibo fine ed esche vive.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Piccoli invertebrati acquatici vivi (dafnie, larve di zanzara e vermi). La quantità e la qualità delle prede influisce sulla livrea.

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Viene allevato e riprodotto con successo in acquario in vasche con dimensioni minime di 90 cm. Va allevato in almeno 2 esemplari. Lo si può alimentare con cibo surgelato od in scaglie.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

Risente dell'inquinamento, della pesca e della cattura per il mercato acquariofilo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Arnoldichthys spilopterus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci