Arnold Bennett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enoch Arnold Bennett

Enoch Arnold Bennett (Hanley, 27 maggio 1867Londra, 27 marzo 1931) è stato uno scrittore inglese.

Ha scritto una ottantina di libri, fra romanzi, drammi, antologie di racconti, saggi, ecc.

Alcuni suoi romanzi, come Anna of the Five Towns ("Anna delle cinque città", 1902), The Old Wives' Tale ("Il racconto delle vecchie", 1908) non sono invecchiati col trascorrere dei decenni e anzi risultano apprezzati ancora oggi[1].

Lo scrittore appartiene alla corrente realista inglese di George Moore, rafforzata da una influenza del naturalismo francese conosciuto grazie ad una decennale permanenza di Bennett in Francia.

Tra le altre sue opere più celebri vi è la trilogia composta da Clayhanger (1910), Hilda Lessways (1911) e Quei due (1916).

I suoi romanzi contengono come filo conduttore la grigia esistenza ambientata nella regione dello Staffordshire, dalla quale raramente i protagonisti cercano di ribellarsi o di evadere.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Le muse", De Agostini, Novara, 1964, Vol. II, pp. 187-188.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • R. Pound, Arnold Bennet, Londra, 1952.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 49240682 LCCN: n79095154