Armin Kogler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Armin Kogler
Dati biografici
Nazionalità Austria Austria
Altezza 178 cm
Peso 73 kg
Salto con gli sci Ski jumping pictogram.svg
Dati agonistici
Squadra WSV Vomp
Ritirato 1985
Palmarès
Mondiali 1 2 1
Mondiali di volo 1 1 0
Campionati austriaci 1 3 4
Coppa del Mondo 2 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Armin Kogler (Schwaz, 4 settembre 1959) è un ex saltatore con gli sci austriaco, vincitore di due edizioni della Coppa del Mondo e varie medaglie iridate.

È zio di Martin Koch, a sua volta saltatore con gli sci di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Debuttò in campo internazionale in occasione della tappa del Torneo dei quattro trampolini di Oberstdorf del 30 dicembre 1977 (28°). In Coppa del Mondo esordì nella gara inaugurale del 27 dicembre 1979 a Cortina d'Ampezzo (8°), ottenne il primo podio il 12 gennaio 1980 a Sapporo (3°) e la prima vittoria il 19 gennaio successivo a Thunder Bay. Si aggiudicò la coppa di cristallo due volte, nel 1981 e Coppa del Mondo di salto con gli sci 1982.

In carriera prese parte a due edizioni dei Giochi olimpici invernali, Lake Placid 1980 (12° nel trampolino normale, 5° nel trampolino lungo) e Sarajevo 1984 (52° nel trampolino normale, 6° nel trampolino lungo), a due dei Campionati mondiali, vincendo quattro medaglie, e a tre dei Mondiali di volo, vincendo due medaglie.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Mondiali di volo[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

  • Vincitore della Coppa del Mondo nel 1981 e nel 1982
  • 35 podi (tutti individuali), oltre a quelli conquistati in sede iridata e validi anche ai fini della Coppa del Mondo:
    • 12 vittorie
    • 12 secondi posti
    • 11 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica sorgente]

Data Località Nazione Trampolino
19 gennaio 1980 Thunder Bay Canada Canada Big Thunder K89
20 gennaio 1980 Thunder Bay Canada Canada Big Thunder K120
8 marzo 1980 Lahti Finlandia Finlandia Salpausselkä K88
16 marzo 1980 Oslo Norvegia Norvegia Holmenkollen K105
25 marzo 1980 Štrbské Pleso Cecoslovacchia Cecoslovacchia MS 1970 K110
6 gennaio 1981 Bischofshofen Austria Austria Paul Ausserleitner K106[3]
14 febbraio 1981 Sapporo Giappone Giappone Ōkurayama K110
10 marzo 1981 Falun Svezia Svezia Lugnet K89
17 gennaio 1982 Sapporo Giappone Giappone Ōkurayama K110
27 gennaio 1982 Sankt Moritz Svizzera Svizzera Olympiaschanze K96
1 gennaio 1983 Garmisch-Partenkirchen bandiera Germania Ovest Große Olympiaschanze K107[3]
11 marzo 1983 Bærum Norvegia Norvegia Skui K110

Torneo dei quattro trampolini[modifica | modifica sorgente]

  • 6 podi di tappa[2]:
    • 2 vittorie
    • 4 terzi posti

Campionati austriaci[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Profilo su Sports-reference.com. URL consultato il 16 marzo 2012.
  2. ^ a b c Gara valida anche ai fini della Coppa del Mondo.
  3. ^ a b Gara valida anche ai fini del Torneo dei quattro trampolini.
  4. ^ ÖSV-Siegertafel. URL consultato il 16 marzo 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]