Armin Helfer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Armin Helfer
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 95 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Tiro Sinistro
Squadra Val Pusteria Val Pusteria
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Squadre di club0
1996-2001 Bruneck-Brunico Bruneck-Brunico 125 18 14 32
2001-2007 Milano Vipers Milano Vipers 278 62 135 197
2007-2008 Innsbruck Innsbruck 44 6 13 19
2008-2009 Thurgau Thurgau 33 12 16 28
2009 Kloten Flyers Kloten Flyers 2 0 1 1
2009-2011 Val Pusteria Val Pusteria 100 19 56 75
2011-2012 Thurgau Thurgau 31 9 15 24
2012- Val Pusteria Val Pusteria 127 18 72 90
Nazionale
1996-1998 Italia Italia U-18 11 2 2 4
1998-2000 Italia Italia U-20 9 0 0 0
2000- Italia Italia 105 10 13 23
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 aprile 2014

Armin Helfer (Brunico, 31 maggio 1980) è un hockeista su ghiaccio italiano, milita come difensore nell'HC Val Pusteria, squadra della Serie A di cui è capitano, e nella Nazionale italiana.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Helfer crebbe nelle giovanili dell'HC Brunico (oggi HC Val Pusteria), esordendo in prima squadra nel corso della stagione 1996-97, in seconda serie. Dalla stagione successiva, dopo la promozione dei Lupi in serie A, cominciò a ritagliarsi sempre maggiore spazio in prima squadra divenendo presto titolare.

Coi pusteresi rimase fino al termine della stagione 2000-01, per passare poi all'HCJ Milano Vipers fortemente voluto da Adolf Insam,[1] con cui, in sei stagioni, contribuì in modo determinante al dominio meneghino nel campionato di quegli anni: cinque scudetti (2002, 2003, 2004, 2005 e 2006), tre Coppe Italia (2002, 2004 e 2005) e tre Supercoppe italiane (2001, 2002 e 2006).

Decise poi di accettare le offerte di una squadra austriaca, l'HC Innsbruck[2] con cui raggiunse i play-off del campionato austriaco, non riuscendo tuttavia a superare i quarti di finale.

Nella stagione successiva passò al HC Thurgau, in NLB. La squadra è il farm team dei Kloten Flyers, ed Helfer poté esordire in gennaio[3] nella Lega Nazionale A, raccogliendo poi alcuni altri incontri.

L'11 maggio 2009 Helfer decise di rinunciare alla NLA per far ritorno nel campionato italiano firmando un contratto biennale con il suo club d'origine, l'HC Val Pusteria.[4] Nelle successive stagioni la formazione si distinse con una finale raggiunta in campionato ed una Coppa Italia vinta.[5]

Nel dicembre 2009 la società svizzera HC Davos chiese ed ottenne dal Val Pusteria il prestito del giocatore per fargli disputare la Coppa Spengler.[6]

Nel 2011 tornò all'HC Thurgau,[5] di cui divenne capitano,[7] ma che ciononostante lo tagliò nel mese di gennaio 2012, quando ritornò al Val Pusteria.[8]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Esordì in Nazionale maggiore giovanissimo, a diciannove anni, in una serie di incontri amichevoli in Svizzera (la prima partita in assoluto fu una sconfitta per 4-1 contro la Nazionale elvetica).[9]

La prima competizione ufficiale a cui partecipò furono i campionati mondiali successivi, chiusi al nono posto. Da allora partecipò a tutte le edizioni dei mondiali (in gruppo A nel 2000, 2001, 2002, 2006, 2007, 2008, 2010 e 2012; in Prima Divisione nel 2003, 2004, 2005, 2009, 2011 e 2013) e alle Olimpiadi di Torino 2006. Saltò per infortunio i mondiali del 2014.[10]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Milano Vipers: 2001-2002, 2002-2003, 2003-2004, 2004-2005, 2005-2006
Milano Vipers: 2001-2002, 2003-2004, 2004-2005
Val Pusteria: 2010-2011
Milano Vipers: 2001, 2002, 2006

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Paesi Bassi 2005, Polonia 2009, Ungheria 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ #6 - Armin Helfer. URL consultato il 18-05-2008.
  2. ^ Serie A1: Armin Helfer saluta l'Italia, 23-05-2007. URL consultato il 18-05-2008.
  3. ^ (DE) 4:1 Kloten Flyers - Lakers, 17-01-2009. URL consultato il 2-4-2009.
  4. ^ RINFORZO INASPETTATO: ARMIN HELFER TORNA IN VAL PUSTERIA, 11-05-2009. URL consultato l'11-05-2009.
  5. ^ a b Armin Helfer, nuova avventura in Svizzera, 18-04-2011. URL consultato il 12-05-2011.
  6. ^ Un italiano alla Spengler Cup. Helfer: "Segnale per i giovani", 15-12-2009. URL consultato il 28-12-2009.
  7. ^ Botto di capodanno: l'Innsbruck vuole la serie A italiana, 30-12-2011. URL consultato il 13-01-2012.
  8. ^ Helfer torna a casa, 13-01-2012. URL consultato il 13-01-2012.
  9. ^ Nazionale italiana maschile di hockey su ghiaccio - Dal 1981 al 2000 (PDF), FISG. URL consultato il 18-05-2008.
  10. ^ Pokel ha scelto i 25 per i mondiali di Minsk, 04-05-2014. URL consultato il 18-07-2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]