Armando Fizzarotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Armando Fizzarotti (Napoli, 16 febbraio 1892Napoli, 15 febbraio 1966) è stato un regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Inizia a lavorare come fotografo ritrattista in uno studio a Napoli, collaborando successivamente con alcune case di produzione di film muti partenopei, svolgendo un'intensa attività di fotografo di scena, questo gli permette di apprendere le varie tecniche legate alla produzione di film, all'interno e all'esterno degli studi cinematografici.

Sarà tra l'altro aiuto operatore, assistente alla regia e al montaggio, scenografo, inizierà anche a scrivere soggetti e sceneggiature, specializzandosi in pellicole di tematica sentimentale e drammatica sempre ambientando le storie all'ombra del Vesuvio.

Nel 1925 dirige il suo primo film muto Fenesta ca lucive... , nel 1935 il primo sonoro Napoli verde-blu. Col sopravvenire della crisi del cinema napoletano, si trasferisce come molti suoi colleghi a Roma, diventata ormai il maggior centro di produzione cinematografica.

Dopo un lungo periodo, in cui si occupa soprattutto della produzione, gira nel 1947 Malaspina proseguendo nel filone napoletano.

Muore a Napoli nel 1966, lasciando l'eredità del suo lavoro al figlio, il regista Ettore Maria Fizzarotti.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dizionario Bolaffi del cinema italiano, i registi, Torino 1975
  • Dizionario dei registi di Pino Farinotti, SugarCo Milano 1993

Collegamenti[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema