Armando Cavazzuti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Armando Cavazzuti
Armando Cavazzuti.jpg
Armando Cavazzuti con la maglia del Palermo
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1962 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1948-1951 Modena Modena 24 (4)
1951-1952 Pisa Pisa 37 (10)[1]
1952-1954 Palermo Palermo 45 (9)
1954-1956 Roma Roma 29 (4)
1956-1957 Cagliari Cagliari 28 (4)
1957-1958 Roma Roma 2 (0)
1958-1959 Udinese Udinese 6 (0)
1959-1960 Venezia Venezia 22 (1)
1960-1961 Biellese Biellese 9 (2)
1961-1962 Reggina Reggina 8 (2)
Carriera da allenatore
1970-1971 Modena Modena Vice[2]
1973-1974 Modena Modena [3]
1974-1975 Modena Modena Vice[4]
1977-1978 Modena Modena [5]
1979-1980 Bolzano Bolzano [6]
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Armando Cavazzuti (Modena, 23 gennaio 1929[7]) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Ha esordito in Serie A con il Modena il 9 gennaio 1949 in Livorno-Modena (1-0).

Ha giocato in massima serie anche con le maglie di Palermo, Roma e Udinese, per un totale di 95 presenze e 13 reti. Ha collezionato inoltre 98 presenze e 16 reti in Serie B nelle file di Modena, Pisa, Cagliari (in prestito dalla Roma[8]) e Venezia. Nell'aprile 1949 è stato l'ultimo giocatore a segnare un gol al Grande Torino prima della tragedia di Superga.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Le liste di trasferimento della Lega Nazionale, Il Corriere dello Sport, 25 luglio 1951, pag.3
  2. ^ Almanacco illustrato del calcio 1971, edizioni Panini, p. 234
  3. ^ Almanacco illustrato del calcio 1975, edizioni Panini, p. 277
  4. ^ Almanacco illustrato del calcio 1975, edizioni Panini, p. 295
  5. ^ Almanacco illustrato del calcio 1979, edizioni Panini, p. 275
  6. ^ Almanacco illustrato del calcio 1980, edizioni Panini, p. 323
  7. ^ Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1980. Modena, Panini, 1979, p. 14. Secondo altre fonti risulta nato il 28 gennaio 1929.
  8. ^ Le liste di trasferimento, Il Corriere dello Sport, 31 agosto 1956, pag.3

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]