Arizona SB 1070

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il governatore dell'Arizona Jan Brewer in un incontro con il presidente Barack Obama nel giugno del 2010 per discutere dell'Arizona SB 1070.[1]

IlSupport Our Law Enforcement and Safe Neighborhoods Act, ufficialmente Arizona Senate Bill 1070 o in breve Arizona SB 1070, localmente in Arizona semplicemente SB 1070, è una legge dello Stato dell'Arizona negli Stati Uniti d'America che al momento della sua approvazione era la legge più dura sull'immigrazione illegale di tutti gli Stati Uniti.[2]

Differenze fra legge federale e SB 1070[modifica | modifica wikitesto]

La legge federale degli Stati Uniti prevede che tutti i cittadini stranieri[3] di età superiore ai 14 anni che permangano sul territorio nazionale per più di 30 giorni consecutivi si registrino presso le autorità e portino con sé i documenti in ogni momento. La legge dell'Arizona Act in aggiunta rende un reato minore (in inglese misdemeanor crime) per uno straniero essere in Arizona senza avere con sé i documenti richiesti;[4] richiede che i pubblici ufficiali tentino di determinare lo status relativo alla posizione immigratoria sempre durante un fermo di polizia, un arresto o un semplice controllo qualora vi sia un semplice sospetto che l'individuo sia un immigrato irregolare.[5] Inoltre obbliga i pubblici ufficiali dello Stato dell'Arizona o delle amministrazioni locali o delle altre agenzie pubbliche a restringere i controlli per il rispetto della legge federale sull'immigrazione.[6] Ancora la SB 1070 inasprisce le pene per coloro che favoriscono l'immigrazione clandestina, per coloro che danno ospitalità agli immigrati irregolari, che gli danno lavoro o che li trasportano sui propri mezzi di trasporto.[7] Il paragrafo sugl'intenti della legge parla proprio di dottrina di "attrition through enforcement" ovvero di "estenuare" l'immigrazione illegale "attraverso l'applicazione" della legge.[8][9]

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

I critici affermano che questa legge incoraggi le pratiche di profilazione razziale, mentre i favorevoli al contrario affermano che la legge non si limita ai meri aspetti razziali.[10] La SB 1070 fu emendata e modificata dall'Arizona House Bill 2162 nel giro di una settimana dalla sua firma con l'obiettivo di correggere alcune forzature. Vi furono proteste in oltre settanta città degli Stati Uniti[11] inclusi boicottaggi e appelli al boicottaggio dell'Arizona.[12] I sondaggi indacarono però che a questa legge erano favorevoli la maggior parte delle persone sia in Arizona che in tutti gli Stati Uniti[13][14][15][16] Dopo il passaggio della legge altri stati americani iniziarono a considerare l'adozione di leggi simili.[17]

Approvazione e controversie legali[modifica | modifica wikitesto]

La legge fu firmata dal governatore dell'Arizona Jan Brewer il 23 aprile 2010.[2] Il provvedimento avrebbe dovuto diventare effettivo il 29 luglio dello stesso anno.[18][19]

Diverse dispute e controversie legali hanno accompagnato il provvedimento SB 1070, soprattutto riguardo alla sua costituzionalità e alla compatibilità con le leggi sui diritti civili ovvero i Civil Rights Act. Anche il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti d'America è ricorso alle vie legali contro il provvedimento.[20] Il giorno prima dell'entrata in vigore dell'atto un giudice federale ha emesso un'ingiunzione preliminare che ha bloccato le parti più controverse della legge.[21] Lo Stato dell'Arizona fino ad oggi non è ancora riuscito a ribaltare tale decisione negli appelli e nei ricorsi alle varie corti federali degli Stati Uniti.

Arizona HB 2162[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 aprile Il governatore Brewer firmò l'House Bill 2162 o Arizona HB 2162, che modificava il precedente Arizona SB 1070 firmato una settimana prima. Veniva emendato il testo aggiungendo la frase: "prosecutors would not investigate complaints based on race, color or national origin." (gli inquirenti non investigheranno denunce basate sulla razza il colore della pelle o l'origine nazionale)[22] Il nuovo testo inoltre stabilisce che la polizia può investigare sullo status del migrante solo durante un fermo, un arresto o una detenzione, abbassando le pene pecuniarie dall'originario minimo di 500 dollari al nuovo massimo di 100 dollari.[23] Anche i limiti di carcerazione per gli incensurati sono stati abbassati da 6 mesi a 20 giorni.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi (EN) articolo da azcentral.com
  2. ^ a b Vedi (EN) articolo da nytimes.com
  3. ^ Sono previste eccezioni dai trattati bilaterali con altre nazioni e dal Visa Waiver Program.
  4. ^ Arizona SB 1070, §3.
  5. ^ a b Arizona HB 2162, §3.
  6. ^ Arizona SB 1070, §2.
  7. ^ Arizona SB 1070, §5.
  8. ^ Arizona SB 1070, §1.
  9. ^ Vedi (EN) articolo da cis.org
  10. ^ Vedi (EN) articolo associated press da msnbc.msn.com
  11. ^ Vedi (EN) articolo da cbc.ca
  12. ^ Vedi (EN) articolo dal washingtonpost.com
  13. ^ Vedi (EN) documento da rasmussenreports.com
  14. ^ Vedi ulteriore (EN) documento da rasmussenreports.com
  15. ^ Vedi (EN) articolo da csmonitor.com
  16. ^ Vedi (EN) articolo da upi.com
  17. ^ Vedi (EN) articolo da newsmax.com
  18. ^ Vedi (EN) azleg.gov
  19. ^ Vedi ancora (EN) azleg.gov
  20. ^ Vedi (EN) notizia da cnn.com
  21. ^ Vedi altro (EN) articolo da cnn.com
  22. ^ Vedi (EN) articolo da cnn.com
  23. ^ Arizona HB 2162, §4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America