Ariosofia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guido von List

L'Ariosofia o Gnosticismo iperboreo, è un movimento filosofico e religioso, scaturito dalla consistenza della sintesi ideologica delle figure pilastro dei suoi maestri spirituali: Guido von List, Jörg Lanz von Liebenfels, Savitri Devi e Miguel Serrano. Esclusivamente attraverso le vie mistiche, magiche e religiose degli ariani; lo scopo ariosofico è il raggiungimento della ‘Land' (Terra) degli iperborei.[1]

Ideologia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Misticismo nazista.

I mistici della gnosi iperborea ariosofa, insegnano che gli ariani sono iperborei, cioè discendenti degli uomini-dio. Sostenitori di una cospirazione globale che li vede opposti alle forze malefiche oscure del Kali Yuga comandate da Yahweh, dagli ariosofi inteso come il Demiurgo; il dio degli ebrei è un essere fondamentalmente malvagio e creatore della materia e del conseguente materialismo.

Critica delle religioni abramitiche, l'Ariosofia sintetizza la tradizione esoterica indiana e quella odinica, entrambe le quali vengono considerate di provenienza ariano-iperborea. L'Ariosofia è una Gnosi Luciferiana, che attraverso la teoria junghiana dell'inconscio collettivo ariano e l'induismo monistico-panteista riconosce in Adolf Hitler l'Avatara che si è opposto al nemico/satana materialistico del Kali Yuga.

Il movimento nazionalsocialista hitleriano, tendeva anch'esso alla restaurazione del sapere iperboreo[2], secondo i nazisti spezzato dall'ebraismo e dal giudaismo cristiano, e riformulato in un nuovo sistema magico ariano; reso scienza ufficiale nel Terzo Reich, questo rinascimento ariano, preparato da personaggi come Guido von List, Jörg Lanz von Liebenfels, Dietrich Eckart e Alfred Rosenberg, trova in Adolf Hitler il suo profeta, e nella sintesi nazista del Germanenorden, della Thule Gesellschaft e delle SS Schwarze Sonne di Heinrich Himmler, la nuova religione ariana.[3]

L'Ariosofia è comunque intesa come “Aryo-Sophia”, ovvero come “Nobile-Conoscenza” oppure “Conoscenza dei Nobili”. È una via spirituale, esoterica, magica e mistica, che coniuga le tradizioni ariane dei popoli indoeuropei, ovvero le tradizioni di quei popoli che in antichità con la spada, hanno posto le basi mistiche, morali e sapienziali delle grandi civilità del passato, quali ad esempio: la civiltà Vedica, la civilità Greco-Romana, la civiltà Germanica, ecc.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Massimo Introvigne, Enciclopedia delle religioni in Italia, Elledici, 2001 p.756
  2. ^ Francesco Buccafusca, Cristianesimo, nazismo, Shoah, GRECO & GRECO Editori, 2001 p.171
  3. ^ Nicholas Goodrick-Clarke, Le radici occulte del nazismo, Sugarco edizioni

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Thule-Italia - Sito dell'associazione culturale italiana che tratta tematiche ariosofe e la gnosi iperborea
  • Hail the Gods - Blog luciferiano che tratta tematiche ariosofe e gnostico iperboree