Ariete Torpediniere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ariete Torpediniere è una denominazione usata nel passato per distinguere uno speciale tipo di nave leggera destinato a combattere le torpediniere.

La USS Queen of the west in un acquerello del 1863

Aveva un dislocamento di 600/800 tonnellate, una rilevante velocità, pari almeno a quella delle siluranti, nonché un poderoso sperone che ne giustificava il nome. È stato sostituito dal cacciatorpediniere il quale, a sua volta, ha abbandonato lo sperone e si è munito di relativamente poderoso armamento di artiglieria in modo da poter distruggere in breve tempo le torpediniere col cannone. Nella Marina italiana erano arieti torpedinieri le unità che portavano i nomi di Tripoli, Aretusa, Monzambano, Goito, Montebello, tutte radiate verso la fine del XIX secolo. Arieti torpedinieri furono in servizio anche in altre marine come ad esempio il battello fluviale a ruote Queen of the West della marina unionista durante la guerra civile statunitense[1]


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.historycentral.com/navy/Steamer/queenofthewest.html Queen of the West - accesso 20 aprile 2011

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Radogna Lamberto, Cronistoria delle unità da guerra delle marine preunitarie. Stato Maggiore Marina, Ufficio Storico, Roma, 1981.
marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina