Arianna di Primnesso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sant'Arianna
Santa Arianna nel Menologio di Basilio
Santa Arianna nel Menologio di Basilio

Martire

Morte Primnesso (Frigia), II secolo
Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 18 settembre
Attributi Palma

Sant'Arianna è una leggendaria martire cristiana del II secolo, sulla cui esistenza non si hanno notizie certe. Avrebbe subito il martirio a Prymnesso, in Frigia, per essersi rifiutata di offrire sacrifici agli dei.

Agiografia e culto[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la leggenda, era riuscita a fuggire dal carcere dov'era stata rinchiusa: braccata dagli inseguitori, per salvarsi pregò Dio affinché l'accogliesse dentro un sasso. Dio accolse la sua preghiera ma il giudice la ritrovò e la portò all'interno di un tempio e disse davanti alla folla: "ora osserverete la potenza degli Dei!". All'improvviso scoppiò un temporale e apparvero due angeli alla cui visione la folla fuggì spaventata.

Il suo principale attributo iconografico è il ramo di palma, simbolo del martirio, benché la leggenda non faccia riferimento direttamente all'esecuzione.

Il Martirologio Romano fissa per la memoria di santa Arianna di Prymnesso la data del 18 settembre.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]