Argyre Planitia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Argyre Planitia
Tipo Planitia
Pianeta Marte
Topografia di Argyre Planitia
Topografia di Argyre Planitia
Dati topografici
Coordinate 49°50′24″S 316°41′24″E / 49.84°S 316.69°E-49.84; 316.69Coordinate: 49°50′24″S 316°41′24″E / 49.84°S 316.69°E-49.84; 316.69
Diametro 892,93 km
Profondità 5,2 km circa
Localizzazione
Argyre Planitia
Mappa topografica di Marte. Proiezione equirettangolare. Area rappresentata: 90°N-90°S; 180°W-180°E.

Argyre Planitia è una pianura situata nel bacino d'impatto Argyre negli altipiani dell'emisfero meridionali di Marte.[1] Il nome le venne attribuito da Giovanni Schiaparelli nella sua mappa del Pianeta Rosso, tracciata sugli studi effettuati a partire dal 1877.

Il cratere Argyre si trova tra il 35° e il 61° Sud e tra il 289° e il 333° Est. Il bacino è largo circa 1800 km e scende di 5.2 km al di sotto delle pianure circostanti, è il terzo bacino d'impatto più profondo dopo il Bacino boreale e l'Hellas Planitia.[2]

Il bacino è stato probabilmente formato da un gigantesco impatto durante il periodo soprannominato Late Heavy Bombardment all'inizio della storia del Sistema solare, circa 3,9 miliardi di anni fa. È uno degli antichi bacini d'impatto meglio conservati di quel periodo. Argyre è circondato da rilievi che formano disegni concentrici e radiali attorno al bacino. Diverse catene montuose sono presenti, tra cui i Charitum Montes e i Nereidum Montes.

Quattro grandi canali (della Noachian Epoch) sono disposti radialmente al bacino. Tre di questi canali (Surius Valles, Dzígai Valles, e Palacopas Valles) sono confluiti nel Argyre da sud e da est attraverso i rilievi circolari. Il quarto canale, Uzboi Vallis, sembra provenire dal bordo settentrionale del bacino della Chryse Planitia e potrebbe aver prosciugato un lago di ghiaccio fuso situato all'interno del bacino. Un canale di deflusso più piccolo di nome Nia Valles, relativamente recente, si è probabilmente formato durante l'Amazonian Epoch dopo la fine dei maggiori fenomeni fluviali e lacustri.[3] Il fondo del bacino originale è composto da materiale stratificato friabile e parzialmente espanso, che può essere attribuito a sedimenti lacustri. Non sono visibili anelli interni, tuttavia i rilievi isolati all'interno del bacino potrebbero essere i resti di un anello interno.[4]

Il cratere Galle, situato sul bordo orientale del cratere Argyre, ricorda molto uno smiley.

Il bordo meridionale del cratere Argyre, formato dai Charitum Montes. Adiacenti sono visibili delle creste, simili a esker glaciali. Sulla sinistra è visibile il cratere Galle mentre sullo sfondo si scorge la sottile atmosfera di Marte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Argyre Planitia in Gazetteer of Planetary Nomenclature, USGS Astrogeology Science Center. URL consultato l'8 marzo 2014.
  2. ^ Solar system's biggest impact scar discovered
  3. ^ Parker, Clifford, Banerdt (2000). Argyre Planitia and the Mars global hydrologic cycle.
  4. ^ Hiesinger & Head: Topography and morphology of the Argyre Basin, Mars


Formazioni geologiche marziane
Catenae · Cavi · Chaos · Chasmata · Colles · Crateri · Dorsa · Fluctūs · Fossae · Labēs · Labyrinthi · Lingulae · Mensae · Montes · Paludes · Paterae · Planitiae · Plana · Rupēs · Scopuli · Sulci · Terrae · Tholi · Undae · Valles · Vastitates
Voci correlate: Marte · Superficie di Marte · Esogeologia
Marte Portale Marte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marte