Areva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Areva
Logo
Stato Francia Francia
Tipo Società anonima
Borse valori Euronext: AREVA
Fondazione 2001
Sede principale Parigi
Persone chiave
Settore Energia
Prodotti Tecnologia nucleare
Fatturato 10,86 miliardi di euro (2006)
Dipendenti 61.111 (2006)
Slogan «Experts en énergie.»
Sito web www.areva.com

Areva (ex Cogema) è una multinazionale francese che opera nel campo dell'energia, specialmente quella nucleare. Lo stato francese possiede più del 90% del capitale azionario. Recentemente ha acquisito notorietà mondiale grazie alla sponsorizzazione del team velico francese Areva Challenge alla XXXI America's Cup e XXXII America's Cup.

Attività principale[modifica | modifica wikitesto]

Areva è l'azienda leader nel campo dell'energia atomica ed è l'unica presente in ogni attività industriale ad essa connessa: miniere, chimica, arricchimento, combustibili, ingegneria, propulsione nucleare e reattori, trattamento, riciclaggio, stabilizzazione e stoccaggio delle scorie nucleari.

Struttura societaria[modifica | modifica wikitesto]

Areva è costituita da tre principali controllate:

  • Areva NP (ex Framatome): sviluppa e costruisce reattori nucleari a fissione (la tedesca Siemens AG deteneva fino ad aprile 2011 il 34% delle azioni di Areva NP, partecipazione poi dismessa in virtù dello scioglimento della joint venture con quest'ultima che aveva dato vita al consorzio CARSIB[1]);
  • Areva NC: copre l'intero ciclo del combustibile nucleare, dall'estrazione allo stoccaggio delle scorie nucleari;
  • Areva T&D: si occupa della trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica.

I principali partner di Areva sono Technicatome, Euriware, STMicroelectronics, Eramet e SAFRAN (di cui detiene il 7,4%).

Presenza geografica[modifica | modifica wikitesto]

Nel mondo, il Gruppo Areva ha una presenza industriale in 40 Paesi, mentre la sua rete commerciale raggiunge più di 100 Paesi. Impiega 58.000 persone per un ricavo consolidato di 10,863 miliardi di Euro[2].

È socio fondatore del Forum Nucleare Italiano.

Areva possiede due miniere a Arlit, in Niger, dove impiega 1.600 persone; il Niger è uno dei più grandi esportatori di uranio.

Realizzazioni e progetti[modifica | modifica wikitesto]

Reattori[modifica | modifica wikitesto]

Generalità[modifica | modifica wikitesto]

Il primo reattore EPR in costruzione nella centrale finlandese di Olkiluoto. Sulla destra i due vecchi reattori; sulla sinistra la simulazione grafica del futuro EPR.

Sono tre le tipologie di reattori nucleari di terza generazione che fanno capo alla multinazionale: due (Kerena e Atmea) sono in fase di progettazione e uno (il reattore nucleare europeo ad acqua pressurizzata o EPR) è in fase di avanzata costruzione in Finlandia (Olkiluoto Power Plant a Eurajoki) e in Francia (a Flamanville).

Reattore nucleare europeo ad acqua pressurizzata (EPR)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Reattore nucleare europeo ad acqua pressurizzata.

Kerena[modifica | modifica wikitesto]

Kerena è una tipologia di reattore nucleare di terza generazione di tipo BWR, da 1,250 MWe, in fase di progettazione. Al momento il nome provvisorio è SWR-1000. È uno dei tre reattori nucleari di terza generazione che fanno capo alla multinazionale, insieme al reattore Atmea, anch'esso in fase di progetto e al Reattore nucleare europeo ad acqua pressurizzata, in fase di avanzata costruzione in Finlandia (Olkiluoto Power Plant a Eurajoki) e in Francia (Flamanville).

Il progetto proviene dallo sviluppo del reattore del Gundremmingen Nuclear Power Plant, con notevole apporto di know-how tedesco e con utilizzo dell'esperienza operativa maturata con i reattori Boiling water reactor di seconda generazione, al fine di semplificare l'ingegnerizzazione dei sistemi.

Il reattore, secondo la Areva, offrirà una miglior sicurezza, con l'implementazione di sistemi di sicurezza intrinseca, con lo sfruttamento di fenomeni fisici passivi come la convezione, la gravità e la resistenza alla alte temperature. Il progetto prevede una operatività semplificata e la produzione di volumi più ridotti di scorie nucleari.

Viene utilizzato del combustibile fissile ad alto burnup, che permette un intervallo di funzionamento di due anni tra due rifornimenti di combustibile.

A progetto ultimato è prevista una vita operativa di circa 60 anni. Il design semplificato e standardizzato promette una riduzione dei costi in conto capitale e l'accorciamento dei tempi di costruzione, che si prevedono inferiori ai 48 mesi.

Atmea[modifica | modifica wikitesto]

Impianto di arricchimento dell'uranio Georges Besse II[modifica | modifica wikitesto]

Sul sito di Tricastin, il 9 dicembre 2009, Areva ha testato con successo un impianto di arricchimento dell'uranio con il metodo della centrifugazione[3].

L'installazione Georges Besse II, costata circa 3 miliardi di euro, andrà a sostituire l'attuale struttura di Eurodif (posta nel medesimo sito), che utilizza la tecnica della diffusione gassosa e che fornisce combustibile nucleare per un centinaio di reattori nel mondo.

Bilancio 2010[modifica | modifica wikitesto]

Areva S.A. ha chiuso il 2010 con 9.10 miliardi di euro di ricavi, Ebitda negativo per 423 milioni di euro, Ebit negativo per 314 milioni, utili per 883 milioni grazie alla cessione ad Alstom e Schneider Electric di Areva T&D S.A. per 2.29 miliardi di euro, ottenendo una plusvalenza di 1.27 miliardi[4]. Indebitamento consolidato ridotto a 3,7 miliardi[5] ed ordini per 44 miliardi di euro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Siemens, Areva end nuclear JV, legal spat goes on
  2. ^ AREVA's press release
  3. ^ NUCLEARE: AREVA TESTA CON SUCCESSO IMPIANTO ARRICCHIMENTO TRICASTIN.
  4. ^ ilsole24ore.com
  5. ^ ilsole24ore.com

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]