Areta III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Areta III
Areta III rappresentato su una moneta d'argento della Nabatea. Egli ordinò che il suo nome apparisse in lingua greca, piuttosto che in arabo nabateo.
Areta III rappresentato su una moneta d'argento della Nabatea. Egli ordinò che il suo nome apparisse in lingua greca, piuttosto che in arabo nabateo.
Re dei Nabatei
In carica 87-62 a.C.
Predecessore Oboda I
Successore Oboda II
Morte 62 a.C.
Dinastia Nabatei
Padre Aretas II?

Areta III (Arethas; ... – ...) è stato re dei Nabatei dall'87 al 62 a.C..

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Areta III (al-Ḥārith III) era un sovrano dell'Arabia Nabatea dall'87 al 62 a.C.. Areta salì al trono con la morte del fratello, Oboda I (ʿUbayda I), nell'87 a.C.[1] Durante il suo regno egli estese i suoi domini a coprire ciò che oggi costituisce la Giordania, il sud della Siria e parte dell'Arabia saudita occidentale. E probabilmente la più grande sua conquista fu l'occupazione della città di Damasco, permettendogli anche di raggiungere dimensioni territoriali mai raggiunte prima di allora da alcun altro sovrano tra i Nabatei.[2]


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ CIS II, 422.
  2. ^ G.Horsfield & A. Conway, Historical and Topographical Notes on Edom: With an Account of the First Excavations at Petra, in The Geographical Journal, Vol. 76, N.5 (Nov. 1930), pp. 369-388. (JSTOR link)