Aree naturali protette in Estonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coat of arms of Estonia.svg

La rete delle aree naturali protette in Estonia è regolata dal Nature Conservation Act (Looduskaitseseadus), un provvedimento approvato dal Parlamento estone il 21 aprile 2004 ed entrato in vigore il 10 maggio del 2004.[1][2]

In base a tale provvedimento, le aree protette dell'Estonia si classificano in:[1]

  1. Parchi nazionali
  2. Riserve Naturali Protette
  3. Aree a Protezione Paesaggistica

In aggiunta, la legge estone dichiara le seguenti aree protette, che sono designate per la conservazione dell'habitat, per la preservazione del quale sono previste solo attività stabilite e le attività responsabili di danneggiare la favorevole conservazione dello status dell'habitat sono severamente proibite.[1]:

  1. Riserve Naturali Assolute (§ 29)
  2. Zone sotto Cura Speciale (§ 30)
  3. Zone a Cura Limitata (§ 31)-->

La legge sulle aree protette si è sviluppata in questi ultimi decenni in cui l'Estonia ha riconquistato la propria indipendenza. Ai tempi dell'occupazione sovietica RSSE vi erano solo cinque aree protette categorizzate come zapovedniks (riserve naturali scientifiche) ed erano : Vilijandi, Viidumae, Endla, Nigula e Matsalu. Notoriamente i sovietici non ebbero molta cura dell' ambiente naturale.

Parchi nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la legge ambientale estone:

1. Un parco nazionale è inteso come una area protetta dedicata alla preservazione, protezione, nutrimento, ricerca sviluppo di specie naturali e nuovi territori, cura dei paesaggi, eredità culturali estoni, ed un proficuo e bilanciato rispetto del territorio circostante e delle aree protette.

2. In Estonia esistono 5 parchi nazionali:

  • Parco nazionale Karula, specializzato per la cura e la protezione del patrimonio naturale paesaggistico storico e culturale estone, del territorio delle colline moreniche nel sud dell'Estonia.
  • Parco nazionale Lahemaa, specializzato per la cura e la protezione del patrimonio naturale, paesaggistico storico e culturale estone, del territorio costiero nel nord dell'Estonia.
  • Parco nazionale Matsalu, specializzato nella cura e protezione delle catateristiche delle comunità biotiche dell' Estonia occidentale e della cura e protezione del patrimonio naturale e paesaggistico della zona marina del Vainameri.
  • Parco nazionale Soomaa, specializzato nella cura e protezione del patrimonio naturale, paesaggistico e storico culturale estone delle zone con stagni, laghetti, e zone lacustri nella zona centrale dell'Estonia
  • Parco nazionale Vilsandi, specializzato nella cura e protezione del patrimonio naturale, paesaggistico e storico culturale estone delle zone costiere dell'Arcipelago Occidentale Estone

3. Un parco nazionale può includere Riserve naturali, propriamente dette; zone sotto cura speciale; e zone a cura limitata.

Riserve naturali protette[modifica | modifica wikitesto]

1. Una riserva naturale protetta è un'area protetta destinata alla preservazione, protezione, ripristino, ricerca, introduzione e regolazione dell' uso dei paesaggi delle aree protette.

2. Un parco, arboreto e zona forestale sono caratteristiche tipiche di paesaggi delle riserve naturali.

3. Le zone possibili in un paesaggio di una riserva naturale sono le zone a gestione speciale e zone a gestione limitata.

Aree a protezione paesaggistica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Nature Conservation Act (HTML) in legaltext.ee. URL consultato il 2 ottobre 2007.
  2. ^ Looduskaitseseadus (HTML) in Elektrooniline Riigi Teataja. URL consultato il 2 ottobre 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]