Area specialmente protetta di interesse mediterraneo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Area specialmente protetta di interesse mediterraneo (ASPIM), o SPAMI (dall'acronimo inglese Specially Protected Areas of Mediterranean Importance), è la denominazione che viene assegnata ai siti di importanza per la conservazione della biodiversità nel Mediterraneo.

Scopi e contesto[modifica | modifica wikitesto]

Gli ecosistemi di questi siti sono specifici del Mediterraneo o rappresentano gli habitat di specie minacciate. Sono inoltre siti di speciale interesse scientifico, estetico culturale o educativo.[1]

Elenco ASPIM[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle aree ASPIM (aggiornato al 2009)[2]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Articolo 8 del 1995 Protocol Concerning Mediterranean Specially Protected Areas and Biological Diversity in the Mediterranean, che ha sostituito il precedente documento del 1982.
  2. ^ Elenco delle aree ASPIM (novembre 2009) in Mediterranean Action Plan, Regional Activity Centre for Specially Protected Areas, United Nations Environment Programme.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabio Spadi, "Il Protocollo relativo alle aree specialmente protette e alla diversità biologica nel Mediterraneo (Barcellona, 10 giugno 1995) - Analisi e confronto con il Protocollo relativo alle aree del Mediterraneo particolarmente protette (Ginevra, 3 aprile 1982)", (1997). Il Diritto Marittimo, pag. 1196.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]