Ardea (zoologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ardea
Adrea alba Luc Viatour.jpg
Ardea alba
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Pelecaniformes
Famiglia Ardeidae
Genere Ardea
Linnaeus, 1758
Specie

Ardea Linnaeus, 1758 è un genere della famiglia degli Ardeidi. Comprende le specie più grandi della famiglia, che possono misurare 80–100 cm o più di lunghezza.

Diffuse quasi in tutto il mondo, le specie di Ardea vivono nelle zone umide, dove vanno a caccia di pesci, rane e altri animali acquatici.

Quasi tutte le specie di Ardea nidificano in colonie riproduttive sugli alberi, dove costruiscono grossi nidi fatti di ramoscelli. Talvolta le specie che vivono più a nord, come l'airone azzurro maggiore, l'airone cenerino e l'airone rosso, migrano verso sud in inverno, sebbene le prime due si spostino solamente nelle aree dove le acque gelano.

Tutte queste specie sono dotate di grossi becchi a forma di lancia, lunghi colli e lunghe zampe; vanno a caccia nelle acque poco profonde muovendosi lentamente e arpionando la preda con il becco. Volano lentamente, ritraendo il collo come tutti gli Ardeidi; tale caratteristica li differenzia dalle cicogne, dalle gru e dalle spatole, che invece tengono il collo disteso.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere Ardea comprende le seguenti specie:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Ardeidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 6 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli