Arcyptera fusca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Arcyptera fusca
Arcyptera fusca.jpeg
Femmina di Arcyptera fusca
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Exopterygota
Subcoorte Neoptera
Superordine Polyneoptera
Sezione Orthopteroidea
Ordine Orthoptera
Sottordine Caelifera
Superfamiglia Acridoidea
Famiglia Acrididae
Sottofamiglia Gomphocerinae
Tribù Arcypterini
Genere Arcyptera
Specie A. fusca
Nomenclatura binomiale
Arcyptera fusca
(Pallas, 1773)
Sinonimi
  • Arcyptera stolli
    Fieber, 1853
  • Gryllus cothurnatus
    Creutzer, 1799
  • Gryllus fuscus
    Pallas, 1773
  • Gryllus nympha
    Stoll, 1813
  • Gryllus variegatus
    Sulzer, 1776
  • Gryllus versicolor
    Gmelin, 1788

Arcyptera fusca (Pallas, 1773) è un insetto ortottero della famiglia Acrididae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Maschio (sopra) e femmina (sotto)

È una cavalletta di medie dimensioni caratterizzata da un notevole dimorfismo sessuale: i maschi sono leggermente più piccoli (da 23 a 36 mm) ed hanno ali sviluppate e funzionali, che a riposo coprono l'addome; le femmine sono più grandi (da 29 a 40 mm) e sono brachittere, cioè hanno ali rudimentali, inadatte al volo, più corte dell'addome.
La livrea di entrambi i sessi ha una colorazione di fondo giallo-senape, con striature nere. Le tibie posteriori hanno una caratteristica colorazione rossa brillante che si estende dalla faccia interna dei femori; le ginocchia sono nere, circondate da una banda bianca.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È una specie originaria delle steppe centro-asiatiche il cui areale si è esteso alle aree montane dell'Europa centrale e meridionale [1].
In Italia è diffusa in tutto l'arco alpino e nelle praterie sommitali degli Appennini.

Popola le praterie alpine, i pascoli montani e le aree coltivate a graminacee.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

È una specie erbivora, con una predilezione per le graminacee.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Le uova sono deposte in ooteche agglutinate in una sostanza schiumosa, all'interno di brevi gallerie scavate nel terreno e chiuse da un opercolo denso [2].

Canto[modifica | modifica wikitesto]

I maschi di A. fusca utilizzano una gamma di stridulazioni differenti per segnalare la propria presenza nel territorio, per ingaggiare una disputa con un rivale dello stesso sesso, per corteggiare le femmine o per dare inizio all'accoppiamento [3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Minelli A., La fauna in Italia, Milano, Touring Club Italiano, 2002, p.57, ISBN 88-365-2621-7.
  2. ^ Biologie - L'oothèque in Les Criquets Ravageurs.
  3. ^ García MD, Abellán J., Clemente M.E. & Presa J.J., Consideraciones sobre el comportamiento acústico de Arcyptera fusca fusca (Pallas, 1773) y A. microptera microptera (Fischer Waldheim. 1833) (Orthoptera: Acrididae) in Anales de biologia 1987; 11 (Biología Animal, 3): 81-89.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi