Arctic Sunrise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Polarbjorn (1975 - 1995)
Artic Sunrise (1996 - )
La Arctic Sunrise
La Arctic Sunrise
Descrizione generale
Flag of Norway.svg Flag of the Netherlands.svg
Tipo Rompighiaccio
Proprietario/a Greenpeace (1996 - )
Identificazione Call sign: PE6851
Varata 1975
Entrata in servizio 1975
Destino finale in servizio
Caratteristiche generali
Stazza lorda 497 tsl
Lunghezza 49,62 m
Larghezza 11,5 m
Pescaggio 5,30 m
Propulsione motore singolo
Velocità 13 nodi

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia


L'Arctic Sunrise è una nave di Greenpeace entrata in servizio nel giugno 1996.

L'ironia della sorte vuole che, prima di essere acquistata da Greenpeace, questa nave fosse utilizzata per la caccia alle foche. Greenpeace si oppose al peschereccio anche quando questo consegnò, per conto del governo francese, materiale per la costruzione di una pista di atterraggio in una zona dell'Antartico abitata da una numerosissima popolazione di pinguini. Tuttavia, avvalendosi di una società di copertura (la Arctic Sunrise Ventures Ltda.), Greenpeace acquistò l'imbarcazione nel 1995 da dei norvegesi.

Vista frontale della Artic Sunrise.


Dal suo varo Arctic Sunrise diede il via ad una campagna sulle installazioni petrolifere nel Mar del Nord. Successivamente prende parte ad una campagna in difesa del Mediterraneo. Nel 1997 è la prima nave a circumnavigare l'isola di James Ross nell'Antartide, impresa precedentemente impossibile a causa dello spessore del ghiaccio che la collegava alla terra ferma, questo ad evidenziare l'effetto dei cambiamenti climatici. Nei Mari del Sud era contro la caccia definita pirata ai merluzzi e, nel 1999, è stata investita dalla baleniera giapponese Nisshin Maru fortunatamente senza feriti. Nel 2000 ha tentato invano di bloccare i test sui missili USA chiamati Star Wars. Curiosamente nel 2006 ebbe un secondo incontro ravvicinato con la stessa nave giapponese con cui collise sette anni prima.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

ecologia e ambiente Portale Ecologia e ambiente: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ecologia e ambiente