Arco di Trionfo (Pyongyang)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'arco di Pyongyang

L'Arco di trionfo di Pyongyang è un arco trionfale situato nella capitale della Corea del Nord.

Venne eretto per celebrare Kim Il-sung come guida della Corea del Nord e della resistenza coreana durante l'occupazione giapponese ed è l'arco più grande al mondo finora costruito.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

L'arco è chiaramente ispirato all'arco di trionfo di Parigi ma misura circa 60 metri d'altezza e 50 di larghezza ed è quindi più grande. È interamente rivestito da 25.500 blocchi di granito bianco, simbolo del numero di giorni (equivalenti a circa 70 anni) vissuti da Kim Il-sung fino a quel momento.

Le iscrizioni dell'arco riportano la Canzone del generale Kim Il-sung (inno rivoluzionario), l'anno 1925, quando si racconta che Kim iniziò la lotta di liberazione nazionale e l'anno 1945, quando l'occupazione del Giappone terminò.

Costruzione[modifica | modifica sorgente]

Venne inaugurato nell'aprile 1982 ai piedi della collina Moran a Pyongyang in occasione dei 70 anni di Kim Il-sung.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura