Arcieparchia di Prešov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcieparchia di Prešov
Archieparchia Prešoviensis
Chiesa greco-cattolica slovacca
Prešov5.JPG
Arcidieceze Presov reckokat.jpg Slovacchia - Arcieparchia di Presov.png
Diocesi suffraganee
Bratislava, Košice
Arcieparca metropolita Ján Babjak, S.J.
Ausiliari Milan Lach, S.J.
Sacerdoti 269 di cui 247 secolari e 22 regolari
459 battezzati per sacerdote
Religiosi 25 uomini, 98 donne
Diaconi 1 permanenti
Battezzati 123.700
Parrocchie 164
Erezione 22 settembre 1818
Rito bizantino
Indirizzo ul. Hlavná 1, post. schránka 135, 081-35 Prešov, Slovenská Republika
Sito web www.grkatpo.sk
Dati dall'Annuario Pontificio 2013 * *
Chiesa cattolica in Slovacchia

L'arcieparchia di Prešov (in latino: Archieparchia Prešoviensis) è una sede metropolitana della Chiesa greco-cattolica slovacca. Nel 2012 contava 123.700 battezzati. È attualmente retta dall'arcieparca Ján Babjak, S.J.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcieparchia comprende la regione di Prešov.

Sede arcieparchiale è la città di Prešov, dove si trova la cattedrale di San Giovanni Battista.

Il territorio è suddiviso in 164 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'eparchia di Prešov fu eretta il 22 settembre 1818, ricavandone il territorio dall'eparchia di Mukačeve. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Strigonio (oggi arcidiocesi di Strigonio-Budapest)

Pure avendo molte somiglianze con la Chiesa greco-cattolica rutena, l'eparchia di Prešov è divenuta il centro principale di una propria chiesa sui iuris, la Chiesa greco-cattolica slovacca.

L'8 giugno 1912 cedette le parrocchie di lingua ungherese a vantaggio dell'erezione dell'eparchia di Hajdúdorog.

Il 2 settembre 1937 per effetto della bolla Ad ecclesiastici di papa Pio XI divenne una diocesi immediatamente soggetta alla Santa Sede.

Durante il comunismo, la Chiesa greco-cattolica fu duramente perseguitata e infine proibita, secondo un preciso disegno volto a ridurre le differenze religiose e a farne confluire i fedeli, legati al rito bizantino, nella Chiesa ortodossa. Il vescovo Pavel Peter Gojdič venne incarcerato e morì durante la detenzione. È stato beatificato nel 2001.

La Chiesa greco-cattolica slovacca fu nuovamente riconosciuta dal governo dopo il 1968.

Il 18 gennaio 1996 e il 27 gennaio 1997 l'eparchia ha ceduto porzioni del suo territorio a favore dell'erezione rispettivamente dell'esarcato apostolico della Repubblica Ceca e all'esarcato apostolico di Košice.

Il 30 gennaio 2008 ha ceduto parte del suo territorio a vantaggio dell'erezione dell'eparchia di Bratislava e nel contempo è stata elevata ad arcieparchia metropolitana con la bolla Spiritali emolumento di papa Benedetto XVI.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Gregor Tarkovič † (26 settembre 1818 - 16 gennaio 1841 deceduto)
  • Jozef Gaganec † (2 agosto 1842 - 22 dicembre 1875 deceduto)
  • Mikuláš Tóth † (3 aprile 1876 - 21 maggio 1882 deceduto)
  • Ján Vályi † (11 ottobre 1882 - 19 novembre 1911 deceduto)
  • Stefan Novák † (1913 - 1º ottobre 1918 ritirato)
    • Sede vacante (1918-1926)
  • Beato Pavel Peter Gojdič, O.S.B.M. † (14 settembre 1926 - 17 luglio 1960 deceduto)
    • Sede vacante (1960-1969)
  • Ján Hirka † (2 aprile 1969 - 11 dicembre 2002 ritirato)
  • Ján Babjak, S.J., dall'11 dicembre 2002

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcieparchia al termine dell'anno 2012 contava 123.700 battezzati.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1949 320.969 12.337.684 2,6 341 311 30 941 43 39 241
1970 350.000 14.000.000 2,5 201
1980 350.000  ?  ? 235 217 18 1.489 27 78 200
1990 361.992  ?  ? 214 194 20 1.691 28 76 201
1999 118.740  ?  ? 251 230 21 473 25 69 179
2000 175.000  ?  ? 247 227 20 708 1 33 104 199
2001 175.000  ?  ? 263 241 22 665 1 41 76 200
2002 135.829  ?  ? 249 227 22 545 1 40 85 201
2003 136.279  ?  ? 251 232 19 542 1 37 86 201
2004 136.593  ?  ? 243 221 22 562 24 80 201
2009 137.500  ?  ? 249 232 17 552 1 21 76 161
2012 123.700  ?  ? 269 247 22 459 1 25 98 164

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi