Arcidiocesi di Tōkyō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Tōkyō
Archidioecesis Tokiensis
Chiesa latina
St. Mary's Cathedral Tokyo 2012.JPG
  Giappone - Arcidiocesi di Tokio.png
Diocesi suffraganee
Niigata, Saitama, Sapporo, Sendai, Yokohama
Arcivescovo metropolita Peter Takeo Okada
Ausiliari James Kazuo Koda
Sacerdoti 363 di cui 82 secolari e 281 regolari
264 battezzati per sacerdote
Religiosi 375 uomini, 1.431 donne
Diaconi 1 permanenti
Abitanti 19.200.258
Battezzati 96.157 (0,5% del totale)
Superficie 7.343 km² in Giappone
Parrocchie 75
Erezione 27 marzo 1846
Rito romano
Cattedrale Santa Maria
Indirizzo Sekiguchi 3-16-15, Bunkyo-ku, Tokyo 112-0014, Japan
Sito web www.tokyo.catholic.jp
Dati dall'Annuario Pontificio 2011 * *
Chiesa cattolica in Giappone

L'arcidiocesi di Tōkyō (in latino: Archidioecesis Tokiensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2010 contava 96.157 battezzati su 19.200.258 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Peter Takeo Okada.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende la città di Tōkyō e la prefettura di Chiba.

Sede arcivescovile è la città di Tōkyō, dove si trova la cattedrale di Santa Maria.

Il territorio è suddiviso in 75 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il vicariato apostolico del Giappone fu eretto il 27 marzo 1846 con il breve Ex debito di papa Gregorio XVI, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico di Corea (oggi arcidiocesi di Seul). Si estendeva in origine su tutto il Giappone. L'erezione del vicariato apostolico faceva seguito al tentativo di stabilire una diocesi in Giappone fatto con la diocesi di Funay, eretta nel 1588 e soppressa de facto a metà del XVII secolo a causa della persecuzione dei cristiani.

Il 22 maggio 1876 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico del Giappone meridionale (oggi arcidiocesi di Nagasaki) e contestualmente assunse il nome di vicariato apostolico del Giappone settentrionale.

Il 17 aprile 1891, in forza della bolla Ex officio di papa Leone XIII[1], cedette un'altra porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di Hakodate (oggi diocesi di Sendai) e contestualmente assunse il nome di vicariato apostolico di Tōkyō.

Il 15 giugno dello stesso anno il vicariato apostolico è stato elevato al rango di arcidiocesi metropolitana con il breve Non maius Nobis di papa Leone XIII.

Il 18 febbraio 1922 e il 9 novembre 1937 ha ceduto altre porzioni territoriali a vantaggio dell'erezione rispettivamente della prefettura apostolica di Nagoya (oggi diocesi) e della diocesi di Yokohama.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 19.200.258 persone contava 96.157 battezzati, corrispondenti allo 0,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 15.246 7.513.000 0,2 142 24 118 107 65 369 29
1970 57.912 14.874.107 0,4 443 67 376 130 520 1.316 66
1980 65.566 16.325.816 0,4 463 73 390 141 1 641 1.690 73
1990 82.381 17.069.611 0,5 494 81 413 166 1 644 1.897 79
1999 84.437 17.775.082 0,5 427 83 344 197 504 1.594 79
2000 85.376 17.880.513 0,5 420 83 337 203 1 489 1.579 79
2001 87.038 17.986.093 0,5 407 79 328 213 1 479 1.596 78
2002 87.081 17.999.755 0,5 388 78 310 224 1 451 1.583 78
2003 89.310 18.290.876 0,5 397 79 318 224 1 446 1.494 77
2004 89.409 18.408.577 0,5 390 79 311 229 1 448 1.475 73
2010 96.157 19.200.258 0,5 363 82 281 264 1 375 1.431 75

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Leonis XIII pontificis maximi acta, Indice, vol. XXIII, p. 50.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi