Arcidiocesi di Resistencia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Resistencia
Archidioecesis Resistenciae
Chiesa latina
Catedral de Resistencia.jpg
Diocesi suffraganee
Formosa, San Roque de Presidencia Roque Sáenz Peña
Arcivescovo metropolita Ramón Alfredo Dus
Arcivescovi emeriti Fabriciano Sigampa
Sacerdoti 63 di cui 31 secolari e 32 regolari
7.142 battezzati per sacerdote
Religiosi 49 uomini, 105 donne
Diaconi 10 permanenti
Abitanti 540.000
Battezzati 450.000 (83,3% del totale)
Superficie 28.250 km² in Argentina
Parrocchie 30
Erezione 3 giugno 1939
Rito romano
Indirizzo Casilla de Correo 35, Bartolome Mitre 363, 3500 Resistencia [Chaco], Argentina
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Argentina

L'arcidiocesi di Resistencia (in latino: Archidioecesis Resistenciae) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2004 contava 450.000 battezzati su 540.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Ramón Alfredo Dus.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende nove dipartimenti della provincia di Chaco: Bermejo, General Dónovan, Libertad, Libertador General San Martín, Presidencia de la Plaza, Primero de Mayo, San Fernando, Sargento Cabral e Tapenagá.

Sede arcivescovile è la città di Resistencia, dove si trova la cattedrale di San Ferdinando re.

Il territorio è suddiviso in 30 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Resistencia fu eretta il 3 giugno 1939 con la bolla Ecclesiarum omnium cura di papa Pio XII, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Santa Fe (oggi arcidiocesi di Santa Fe de la Vera Cruz), di cui originariamente era suffraganea.

L'11 febbraio 1957 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Formosa.

Il 10 aprile 1961 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Corrientes.

Il 12 agosto 1963 cedette un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Presidencia Roque Sáenz Peña (oggi diocesi di San Roque de Presidencia Roque Sáenz Peña).

Il 28 febbraio 1984 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Patet territoriorum di papa Giovanni Paolo II.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Nicolás de Carlo † (1º agosto 1940 - 19 ottobre 1951 deceduto)
  • Enrique Rau † (23 ottobre 1954 - 13 marzo 1957 nominato vescovo di Mar del Plata)
  • José Agustín Marozzi † (12 giugno 1957 - 28 febbraio 1984 ritirato)
  • Juan José Iriarte † (28 febbraio 1984 - 9 novembre 1991 ritirato)
  • Carmelo Juan Giaquinta † (22 marzo 1993 - 1º aprile 2005 dimesso)
  • Fabriciano Sigampa (17 novembre 2005 - 21 febbraio 2013 ritirato)
  • Ramón Alfredo Dus, dal 21 febbraio 2013

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 540.000 persone contava 450.000 battezzati, corrispondenti all'83,3% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 375.000 583.000 64,3 71 12 59 5.281 65 74 24
1966 247.000 280.000 88,2 58 15 43 4.258 44 47 17
1970 280.000 325.000 86,2 57 15 42 4.912 45 60 18
1976 255.000 280.000 91,1 59 11 48 4.322 51 77 21
1980 261.000 308.000 84,7 60 12 48 4.350 50 79 24
1990 303.000 354.000 85,6 58 22 36 5.224 38 106 25
1999 410.000 483.200 84,9 70 36 34 5.857 1 43 110 30
2000 410.000 483.800 84,7 71 37 34 5.774 1 52 115 30
2001 423.700 498.505 85,0 69 36 33 6.140 1 55 118 30
2002 429.000 505.465 84,9 67 35 32 6.402 1 48 109 30
2003 450.000 525.000 85,7 60 30 30 7.500 7 45 106 30
2004 450.000 540.000 83,3 63 31 32 7.142 10 49 105 30

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi