Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve
Archidioecesis Perusina-Civitatis Plebis
Chiesa latina
Catedral de perugia.jpg
Regione ecclesiastica Umbria
Diocesi suffraganee
Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, Città di Castello, Foligno, Gubbio
Arcivescovo metropolita cardinale Gualtiero Bassetti
Ausiliari Paolo Giulietti
Arcivescovi emeriti Giuseppe Chiaretti
Sacerdoti 227 di cui 146 secolari e 81 regolari
1.011 battezzati per sacerdote
Religiosi 111 uomini, 399 donne
Diaconi 12 permanenti
Abitanti 232.500
Battezzati 229.500 (98,7% del totale)
Superficie 1.900 km² in Italia
Parrocchie 154
Erezione II secolo (Perugia)
25 settembre 1600 (Città della Pieve)
in plena unione dal 30 settembre 1986
Rito romano
Cattedrale Metropolitana di San Lorenzo
Concattedrali Santi Gervasio e Protasio
Santi patroni San Costanzo
Sant'Ercolano
Indirizzo Piazza IV Novembre 6, 06123 Perugia, Italia
Sito web www.diocesi.perugia.it
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Italia

L'arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve (in latino: Archidioecesis Perusina-Civitatis Plebis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica appartenente alla regione ecclesiastica Umbria. Nel 2004 contava 229.500 battezzati su 232.500 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo cardinale Gualtiero Bassetti.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende parte della provincia di Perugia e il comune di Monteleone d'Orvieto in provincia di Terni.

Sede arcivescovile è la città di Perugia, dove si trova la cattedrale di San Lorenzo. A Città della Pieve sorge la concattedrale dei Santi Gervasio e Protasio.

Il territorio è suddiviso in 154 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di Perugia sarebbe stata eretta secondo la tradizione nel II secolo, e il primo vescovo riportato è Costanzo, il cui «episcopato riposa sopra una tradizione abbastanza seria» (Lanzoni). Tuttavia il primo vescovo di cui esista un riscontro storico certo è Massimiano, che partecipò ai sinodi romani di fine V secolo ed inizio del VI; a lui segue Ercolano, ucciso da Totila nel 546.

Città della Pieve era sicuramente sede vescovile nell'XI secolo. Nel 1099 il vescovo fu bandito dalla città e in conseguenza di ciò papa Pasquale II soppresse la diocesi e ne aggregò il territorio a quella di Chiusi.[senza fonte]

Nel Medioevo Perugia fu una città guelfa. Nel XIII secolo molti papi risiedettero nella città e quattro papi furono eletti a Perugia: Onorio III, Onorio IV, Celestino V e Clemente V.

Al principio del XVI secolo, durante l'episcopato del cardinale Agostino Spinola, il capitolo della cattedrale di Perugia, che dal XII secolo seguiva la regola di sant'Agostino fu secolarizzato. Nel 1564 Fulvio Giulio della Corgna, un altro cardinale, istituì formalmente il seminario diocesano, che era stato avviato già dal 1559 da un sacerdote e da un laico.

Il 25 settembre 1600 fu eretta la diocesi di Città della Pieve con la bolla In supereminenti di papa Clemente VIII. Con la bolla Super universas del 9 novembre 1601, il pontefice definì i possedimenti e i limiti della diocesi, separata da quella di Chiusi, ed istituì il capitolo dei canonici. Il primo vescovo eletto, Angelo Angelotti, morì l'anno stesso della sua elezione senza poter essere consacrato; la morte di Clemente VIII e del suo successore Leone XI ritardarono la nomina e la consacrazione del primo vescovo, Fabrizio Paolucci.

Il 27 marzo 1882, in forza della bolla Universae Ecclesiae regimen, Perugia fu elevata al rango di arcidiocesi immediatamente soggetta alla Santa Sede da papa Leone XIII, che fino al 1878 ne era stato vescovo.

Il 15 agosto 1972 l'arcidiocesi di Perugia è divenuta sede metropolitana per effetto della bolla Animorum utilitati di papa Paolo VI. Contestualmente la diocesi di Città della Pieve, anch'essa fino ad allora immediatamente soggetta, divenne suffraganea di Perugia.

Nel 1973 la diocesi di Città della Pieve cedette due parrocchie alla diocesi di Chiusi e Pienza e parte del proprio territorio (la frazione di Trevinano) alla diocesi di Acquapendente.

Il 3 giugno 1977 Ferdinando Lambruschini, già arcivescovo di Perugia, fu nominato anche vescovo di Città della Pieve, unendo così in persona episcopi le due sedi.

Il 30 settembre 1986 assunse l'attuale nome con il decreto Instantibus votis della Congregazione per i Vescovi che sancì la piena unione delle due diocesi.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi e arcivescovi di Perugia[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi di Città della Pieve[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabrizio Paolucci † (3 agosto 1605 - 30 gennaio 1625 deceduto)
  • Celso (Giuliano) Zani, O.F.M. † (19 febbraio 1625 - 1629 dimesso)
  • Sebastiano Ricci † (13 dicembre 1629 - 7 gennaio 1638 deceduto)
  • Giovanni Battista Carcarasio † (17 aprile 1638 - 24 gennaio 1643 deceduto)
  • Riginaldo Lucarini, O.P. † (9 febbraio 1643 - 8 ottobre 1671 deceduto)
  • Carlo Francesco Muti † (22 febbraio 1672 - 4 ottobre 1710 deceduto)
  • Fausto Guidotti † (26 gennaio 1711 - 6 dicembre 1731 deceduto)
  • Francesco Maria Alberici † (31 marzo 1732 - 27 giugno 1735 nominato vescovo di Foligno)
  • Ascanio Argelati † (27 giugno 1735 - 23 giugno 1738 deceduto)
  • Gaetano Fraccagnani † (3 settembre 1738 - 2 aprile 1747 deceduto)
  • Virgilio Giannotti † (15 maggio 1747 - 16 aprile 1751 deceduto)
  • Ippolito Graziadei † (5 luglio 1751 - 25 luglio 1754 deceduto)
  • Angelo Maria Venizza † (16 dicembre 1754 - 7 dicembre 1770 deceduto)
  • Giovanni Evangelista Stefanini † (4 marzo 1771 - 26 aprile 1775 deceduto)
  • Tommaso Mancini † (29 maggio 1775 - 17 settembre 1795 ritirato)
  • Francesco Maria Gazzoli † (22 settembre 1795 - 11 agosto 1800 nominato vescovo di Amelia)
  • Filippo Angelico Becchetti, O.P. † (11 agosto 1800 - 8 luglio 1814 dimesso)
  • Bonaventura Carenzi, O.F.M.Conv. † (26 settembre 1814 - 13 novembre 1817 deceduto)
  • Pier Camillo de Carolis † (16 marzo 1818 - 26 agosto 1818 deceduto)
  • Giulio Mami † (2 ottobre 1818 - 18 giugno 1837 deceduto)
  • Giuseppe Maria Severa † (2 ottobre 1837 - 12 settembre 1853 nominato vescovo di Terni)
  • Emidio Foschini † (12 settembre 1853 - 1º ottobre 1888 deceduto)
  • Paolo Gregori † (11 febbraio 1889 - 19 febbraio 1895 deceduto)
  • Giovanni Tacci Porcelli † (18 marzo 1895 - 17 dicembre 1904 nominato arcivescovo titolare di Nicea)
    • Sede vacante (1904-1910)
  • Giuseppe Angelucci † (29 agosto 1910 - 2 maggio 1949 deceduto)
  • Ezio Barbieri † (2 agosto 1949 - 3 giugno 1977 ritirato)
  • Ferdinando Lambruschini † (3 giugno 1977 - 25 luglio 1981 deceduto)
  • Cesare Pagani † (21 novembre 1981 - 30 settembre 1986 nominato arcivescovo di Perugia-Città della Pieve)

Arcivescovi di Perugia-Città della Pieve[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 232.500 persone contava 229.500 battezzati, corrispondenti al 98,7% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
arcidiocesi di Perugia
1950 166.036 166.036 100,0 294 229 65 564 80 465 193
1970 185.000 187.144 98,9 329 217 112 562 123 596 201
1980 187.600 189.800 98,8 293 200 93 640 1 102 428 205
diocesi di Città della Pieve
1950 45.000 45.000 100,0 45 45 - 1.000 - 110 33
1970 28.558 28.558 100,0 41 41 - 696 -  ? 34
1980 24.700 24.700 100,0 32 32 - 771 - 54 28
arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve
1990 228.600 230.800 99,0 280 196 84 816 1 127 521 155
1999 229.500 232.500 98,7 233 155 78 984 7 120 450 154
2000 229.500 232.500 98,7 235 154 81 976 7 119 399 154
2001 229.500 232.500 98,7 230 149 81 997 10 119 399 154
2002 229.500 232.500 98,7 241 149 92 952 8 130 399 154
2003 229.500 232.862 98,6 234 151 83 980 11 113 399 154
2004 229.500 232.500 98,7 227 146 81 1.011 12 111 399 154

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Per Perugia[modifica | modifica wikitesto]

Per Città della Pieve[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi