Arcidiocesi di Palo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Palo
Archidioecesis Palensis
Chiesa latina
Palocath.jpg
Diocesi suffraganee
Borongan, Calbayog, Catarman, Naval
Arcivescovo metropolita John Forrosuelo Du
Arcivescovi emeriti Pedro Rosales Dean
Sacerdoti 144 di cui 130 secolari e 14 regolari
8.735 battezzati per sacerdote
Religiosi 15 uomini, 130 donne
Abitanti 1.572.472
Battezzati 1.257.977 (80,0% del totale)
Superficie 4.620 km² nelle Filippine
Parrocchie 52
Erezione 28 novembre 1937
Rito romano
Cattedrale Trasfigurazione del Signore
Indirizzo P.O. Box 173, Cor. Pedrosa Ave. and San Jose St., Tacloban City, 6501 Leyte, Philippines
Sito web archdioceseofpalo.com
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica nelle Filippine

L'arcidiocesi di Palo (in latino: Archidioecesis Palensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2004 contava 1.257.977 battezzati su 1.572.472 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo John Forrosuelo Du.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende la provincia filippina di Leyte, ad eccezione di quattro comuni nella parte settentrionale della provincia, che appartengono alla diocesi di Naval, e di sei comuni nella parte sud-orientale della stessa provincia, che appartengono alla diocesi di Maasin.

Sede arcivescovile è la città di Palo, dove si trova la cattedrale della Trasfigurazione del Signore.

Il territorio è suddiviso in 52 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Palo fu eretta il 28 novembre 1937 con la bolla Si qua in orbe di papa Pio XI, ricavandone il territorio dalla diocesi di Calbayog. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Cebu.

Il 23 marzo 1968 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Maasin.

Il 15 novembre 1982 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Ad fidelium di papa Giovanni Paolo II.

Il 29 novembre 1988 ha ceduto un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Naval.

Il passaggio del tifone Haiyan nel novembre 2013 ha distrutto o reso inagibili la maggior parte delle strutture principali dell'arcidiocesi, tra cui la cattedrale, il palazzo arcivescovile e i diversi seminari.[1]

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Manuel Mascariñas y Morgia † (16 dicembre 1937 - 12 novembre 1951 nominato vescovo di Tagbilaran)
  • Lino R. Gonzaga y Rasdesales † (12 novembre 1951 - 12 agosto 1966 nominato arcivescovo di Zamboanga)
  • Teotimo C. Pacis, C.M. † (18 novembre 1966 - 23 maggio 1969 nominato vescovo di Legazpi)
  • Manuel S. Salvador † (21 ottobre 1969 - 25 settembre 1972 dimesso)
  • Cipriano Urgel Villahermosa † (12 aprile 1973 - 22 aprile 1985 deceduto)
  • Pedro Rosales Dean (12 ottobre 1985 - 18 marzo 2006 ritirato)
  • Jose Serofia Palma (18 marzo 2006 - 15 ottobre 2010 nominato arcivescovo di Cebu)
  • John Forrosuelo Du, dal 25 febbraio 2012

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 1.572.472 persone contava 1.257.977 battezzati, corrispondenti all'80,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1949 970.890 1.000.000 97,1 81 67 14 11.986 15 41 53
1970 875.135 942.738 92,8 105 77 28 8.334 32 65 46
1980 973.282 1.020.857 95,3 105 79 26 9.269 27 78 52
1990 1.690.860 1.820.440 92,9 138 121 17 12.252 19 66 44
1999 1.120.505 1.186.211 94,5 137 128 9 8.178 9 94 49
2000 1.120.505 1.186.211 94,5 137 127 10 8.178 11 118 49
2001 1.257.977 1.572.472 80,0 128 119 9 9.827 10 119 49
2002 1.257.977 1.572.472 80,0 133 123 10 9.458 11 119 50
2003 1.257.977 1.572.472 80,0 142 127 15 8.858 17 125 50
2004 1.257.977 1.572.472 80,0 144 130 14 8.735 15 130 52

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nota dell'Agenzia MepAsie.

Fonti[modifica | modifica sorgente]