Arcidiocesi di Maribor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Maribor
Archidioecesis Mariborensis
Chiesa latina
Maribor Stolnica 20070107.jpg
Diocesi suffraganee
Celje, Murska Sobota
Arcivescovo metropolita sede vacante
Arcivescovi emeriti Franc Kramberger,
Marjan Turnšek
Sacerdoti 404 di cui 311 secolari e 93 regolari
1.743 battezzati per sacerdote
Religiosi 109 uomini, 134 donne
Diaconi 4 permanenti
Abitanti 826.229
Battezzati 704.384 (85,3% del totale)
Superficie 7.398 km² in Slovenia
Parrocchie 143
Erezione 10 maggio 1228
Rito romano
Cattedrale San Giovanni Battista
Indirizzo Slomskov trg 19, 2000 Maribor, Slovenija
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Slovenia

L'arcidiocesi di Maribor (in latino: Archidioecesis Mariborensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2004 contava 704.384 battezzati su 826.229 abitanti. È attualmente sede vacante.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi si estendeva in Slovenia su una superficie di 7.398 km² (prima delle variazioni territoriali del 2006) e comprende la città di Maribor, dove si trova la cattedrale di San Giovanni Battista, e il territorio circostante. A Ptuj si trova la storica chiesa di San Giorgio, costruita sui resti di una basilica paleocristiana del IV secolo.

Il territorio è suddiviso in 143 parrocchie (dopo le variazioni territoriali del 2006).

Provincia ecclesiastica[modifica | modifica sorgente]

La provincia ecclesiastica di Maribor, istituita nel 2006, comprende le seguenti suffraganee:

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il nome originario era diocesi di Lavant che fu eretta il 10 maggio 1228, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Salisburgo. All'epoca la sede era a St. Andrä im Lavanttal, in Stiria, e aveva parrocchie sia in zone di lingua tedesca sia di lingua slovena.

Il 1º maggio 1924 divenne suffraganea dell'arcidiocesi di Zagabria.

Durante la seconda guerra mondiale il clero della diocesi subì una pesante persecuzione da parte delle autorità naziste[1]

Il 5 marzo 1962 assunse il nome di diocesi di Maribor.

Il 22 novembre 1968 divenne suffraganea dell'arcidiocesi di Lubiana.

Il 7 aprile 2006 la diocesi è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Sacrorum Antistites di papa Benedetto XVI, e dal suo territorio sono state create le sue due diocesi suffraganee, Celje e Murska Sobota.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 826.229 persone contava 704.384 battezzati, corrispondenti all'85,3% del totale. Da questi dati occorre scorporare quelli relativi alle diocesi di Celje e Murska Sobota, erette nel 2006.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 531.958 583.884 91,1 356 299 57 1.494 48 16 225
1970 711.925 768.343 92,7 288 288 2.471 274
1980 733.033 827.245 88,6 420 326 94 1.745 2 160 216 282
1990 718.660 832.503 86,3 401 317 84 1.792 1 123 170 285
1999 711.898 839.814 84,8 393 306 87 1.811 3 113 144 289
2000 711.398 839.814 84,7 400 313 87 1.778 3 117 134 289
2001 708.540 843.150 84,0 404 317 87 1.753 3 107 141 290
2002 707.531 842.450 84,0 405 310 95 1.746 4 117 139 290
2003 706.383 841.360 84,0 408 314 94 1.731 4 114 145 290
2004 704.384 826.229 85,3 404 311 93 1.743 4 109 134 290

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Chiesa e Società nel goriziano

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi