Arcidiocesi di Louisville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Louisville
Archidioecesis Ludovicopolitana
Chiesa latina
Cathedral Assumption Louisville.jpg
Regione ecclesiastica V (AL, KY, LA, MS, TN)
Roman Catholic Archdiocese of Louisville.svg Archdiocese of Louisville.jpg
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Diocesi suffraganee
Covington, Knoxville, Lexington, Memphis, Nashville, Owensboro
Arcivescovo metropolita Joseph Edward Kurtz
Sacerdoti 192 di cui 136 secolari e 56 regolari
1.135 battezzati per sacerdote
Religiosi 117 uomini, 697 donne
Diaconi 119 permanenti
Abitanti 1.234.000
Battezzati 218.000 (17,7% del totale)
Superficie 21.033 km² negli Stati Uniti d'America
Parrocchie 102
Erezione 8 aprile 1808
Rito romano
Indirizzo 212 E. College St., P.O. Box 1073, Louisville, KY 40201
Sito web www.archlou.org
Dati dall'Annuario Pontificio 2011 * *
Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America

L'arcidiocesi di Louisville (in latino: Archidioecesis Ludovicopolitana) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica appartenente alla regione ecclesiastica V (AL, KY, LA, MS, TN). Nel 2010 contava 218.000 battezzati su 1.234.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Joseph Edward Kurtz.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende le seguenti contee nella parte centrale del Kentucky, negli Stati Uniti d'America: Adair, Barren, Bullitt, Casey, Clinton, Cumberland, Green, Hardin, Hart, Henry, Jefferson, LaRue, Marion, Meade, Metcalfe, Monroe, Nelson, Oldham, Russell, Shelby, Spencer, Taylor, Trimble, Washington.

Sede arcivescovile è la città di Louisville, dove si trova la cattedrale dell'Assunzione (Cathedral of the Assumption).

Il territorio si estende su 21.033 km² ed è suddiviso in 102 parrocchie.

Coro ed organo della cattedrale
Basilica e protocattedrale di San Giuseppe (St. Joseph)

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di Bardstown fu eretta l'8 aprile 1808 con il breve Ex debito di papa Pio VII, ricavandone il territorio dalla diocesi di Baltimora, che fu contestualmente elevata ad arcidiocesi metropolitana.

Il 19 giugno 1821, il 6 maggio 1834 e il 28 luglio 1837 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle diocesi di Cincinnati (oggi arcidiocesi), di Vincennes (oggi arcidiocesi di Indianapolis) e di Nashville.

Il 13 febbraio 1841 la sede vescovile fu traslata da Bardstown a Louisville e la diocesi assunse il nome di diocesi di Louisville.

Il 19 luglio 1850 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Cincinnati.

Il 29 luglio 1853 e il 9 dicembre 1937 cedette altre porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle diocesi di Covington e di Owensboro.

Il 10 dicembre 1937 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Quo christifidelium di papa Pio XI.

Il 14 gennaio 1988 ha ceduto un'ulteriore porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Lexington.

L'arcidiocesi è stata coinvolta nello scandalo degli abusi sessuali da parte di 35 sacerdoti e altri sei dipendenti diocesani su 243 vittime. Nel 2003 l'arcidiocesi è stata ritenuta responsabile verso le vittime e condannata a pagare 25,7 milioni di dollari.[1]

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Benedict Joseph Flaget, P.S.S. † (8 aprile 1808 - 7 maggio 1832 dimesso)
  • John Baptist Mary David, P.S.S. † (25 agosto 1832 - 17 marzo 1833 dimesso)
  • Benedict Joseph Flaget, P.S.S. † (17 marzo 1833 - 12 febbraio 1850 deceduto)
  • Martin John Spalding † (11 febbraio 1850 - 3 maggio 1864)
  • Peter Joseph Lavialle † (7 luglio 1865 - 11 maggio 1867 deceduto)
  • William George McCloskey † (3 marzo 1868 - 17 settembre 1909 deceduto)
  • Denis O'Donaghue † (7 febbraio 1910 - 26 luglio 1924 ritirato)
  • John Alexander Floersh † (26 luglio 1924 - 1º marzo 1967 ritirato)
  • Thomas Joseph McDonough † (1º marzo 1967 - 29 settembre 1981 dimesso)
  • Thomas Cajetan Kelly, O.P. † (28 dicembre 1981 - 12 giugno 2007 ritirato)
  • Joseph Edward Kurtz, dal 12 giugno 2007

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 1.234.000 persone contava 218.000 battezzati, corrispondenti al 17,7% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 132.050 905.078 14,6 301 168 133 438 246 420 110
1965 196.271 1.097.104 17,9 466 280 186 421 377 1.526 137
1970 196.537 1.097.104 17,9 418 259 159 470 303 1.482 123
1976 196.505 1.223.700 16,1 368 255 113 533 261 1.542 124
1980 210.154 1.320.000 15,9 358 248 110 587 44 232 1.462 126
1990 196.734 1.156.000 17,0 279 206 73 705 82 167 1.281 126
1999 178.420 1.139.022 15,7 244 185 59 731 96 83 1.026 113
2000 196.929 1.206.280 16,3 240 176 64 820 107 152 953 112
2001 196.910 1.215.069 16,2 238 172 66 827 108 150 987 112
2002 197.283 1.220.070 16,2 235 170 65 839 106 146 941 111
2003 197.285 1.220.070 16,2 230 171 59 857 111 138 944 111
2004 196.888 1.119.465 17,6 217 159 58 907 110 137 870 111
2006 210.000 1.190.000 17,6 205 144 61 1.024 104 133 796 112
2010 218.000 1.234.000 17,7 192 136 56 1.135 119 117 697 102

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Peter Smith, "Archdiocese to pay victims $25.7 million for sex abuse", The Courier-Journal, 11 giugno 2003.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi