Arcidiocesi di Lilla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Lilla
Archidioecesis Insulensis
Chiesa latina
Lille ND de la treille 2.jpg
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Diocesi suffraganee
Cambrai, Arras
Arcivescovo metropolita Laurent Ulrich
Ausiliari Gérard Coliche
Arcivescovi emeriti Gérard Denis Auguste Defois
Sacerdoti 624 di cui 498 secolari e 126 regolari
1.698 battezzati per sacerdote
Religiosi 284 uomini, 763 donne
Diaconi 52 permanenti
Abitanti 1.558.000
Battezzati 1.060.000 (68,0% del totale)
Superficie 2.288 km² in Francia
Parrocchie 137 (15 vicariati)
Erezione 25 ottobre 1913
Rito romano
Cattedrale Notre-Dame-de-la-Treille
Indirizzo 68 rue Royale, 59042 Lille CEDEX, France
Sito web catholique-lille.cef.fr
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Francia

L'arcidiocesi di Lilla (in latino: Archidioecesis Insulensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2004 contava 1.060.000 battezzati su 1.558.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Laurent Ulrich.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende gli arrondissements di Lilla e di Dunkerque nella parte settentrionale del dipartimento francese del Nord.

Sede arcivescovile è la città di Lilla, dove si trova la basilica cattedrale di Notre-Dame-de-la-Treille.

Il territorio si estende su 2.288 km² ed è suddiviso in 137 parrocchie. A partire dal 2010, esse sono raggruppate in 15 decanati: litorale ovest di Dunkerque, litorale est di Dunkerque, Moulins de Flandre, Coeur de Flandre, Lys e Deûle, Hauts de Lys, Tourcoing, Roubaix ovest, Roubaix est, Le Baroeul, Rives de la Deûle, Lilla, Haubourdin - Weppes, Mélantois, Pévèle - Carembault.

Provincia ecclesiastica[modifica | modifica sorgente]

La provincia ecclesiastica di Lilla, istituita nel 2008 e comprensiva della regione del Nord-Passo di Calais, comprende 2 suffraganee:

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi è stata eretta il 25 ottobre 1913 con la bolla Consistoriali decreto di papa Pio X, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Cambrai. Questo territorio, fino al 1801, era appartenuto a quattro diverse diocesi: Tournai, Arras, Saint-Omer e Ypres. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Cambrai.

Il 29 marzo 2008 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla In Gallia di papa Benedetto XVI.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 1.558.000 persone contava 1.060.000 battezzati, corrispondenti al 68,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950  ? 1.077.399  ? 1.750 1.569 181  ? 147
1970 1.250.000 1.410.674 88,6 1.320 1.096 224 946 224 2.910 397
1980 1.310.000 1.500.500 87,3 1.282 1.062 220 1.021 5 360 1.983 396
1990 1.200.400 1.500.500 80,0 960 772 188 1.250 17 314 1.410 393
1999 804.230 1.527.950 52,6 704 566 138 1.142 41 408 995 199
2000 820.000 1.557.877 52,6 713 569 144 1.150 43 321 922 190
2001 1.050.000 1.557.877 67,4 721 585 136 1.456 47 322 847 167
2002 1.050.000 1.558.000 67,4 660 532 128 1.590 54 291 818 162
2003 1.060.000 1.558.000 68,0 637 516 121 1.664 55 253 795 149
2004 1.060.000 1.558.000 68,0 624 498 126 1.698 52 284 763 137

Galleria fotografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi