Arcidiocesi di Fianarantsoa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Fianarantsoa
Archidioecesis Fianarantsoaensis
Chiesa latina
Diocesi suffraganee
Ambositra, Farafangana, Ihosy, Mananjary
Arcivescovo metropolita Fulgence Rabemahafaly
Arcivescovi emeriti Philibert Randriambololona, S.J.
Sacerdoti 128 di cui 44 secolari e 84 regolari
4.505 battezzati per sacerdote
Religiosi 248 uomini, 343 donne
Abitanti 1.201.000
Battezzati 576.670 (48,0% del totale)
Superficie 25.121 km² in Madagascar
Parrocchie 9
Erezione 10 maggio 1913
Rito romano
Indirizzo B.P. 1440, Ambozontany, Fianarantsoa 301, Madagascar
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Madagascar
Il servo di Dio, padre Giuseppe Ingrao, missionario nella diocesi

L'arcidiocesi di Fianarantsoa (in latino: Archidioecesis Fianarantsoaensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2006 contava 576.670 battezzati su 1.201.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Fulgence Rabemahafaly.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende la città di Fianarantsoa, sede della cattedrale del Santo Nome Di Gesù.

Il territorio è suddiviso in 9 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il vicariato apostolico di Fianarantsoa fu eretto il 10 maggio 1913, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico del Madagascar centrale (oggi arcidiocesi di Antananarivo).

Il 18 giugno 1935 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di Vatomandry (oggi arcidiocesi di Toamasina).

L'8 gennaio 1938 cedette un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di Morondava (oggi diocesi).

Il 14 settembre 1955 con la bolla Dum tantis di papa Pio XII il vicariato apostolico fu elevato a diocesi suffraganea dell'arcidiocesi di Tananarive (oggi arcidiocesi di Antananarivo).

L'11 dicembre 1958 la diocesi è stata ancora elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Qui benignissima di papa Giovanni XXIII.

Tra i missionari che hanno vissuto ed operato in questa vasta diocesi, si segnala il servo di Dio padre Giuseppe Ingrao, gesuita siciliano di Serradifalco che dal 1964 al 1988 condusse la sua esperienza missionaria tra grandi difficoltà.

Il 9 aprile 1968 e il 3 giugno 1999 ha ceduto ulteriori porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle diocesi di Mananjary e di Ambositra.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Charles Givelet, S.J. † (16 maggio 1913 - 9 dicembre 1935 deceduto)
  • Xavier Ferdinand J. Thoyer, S.J. † (23 dicembre 1936 - 2 aprile 1962 ritirato)
  • Gilbert Ramanantoanina, S.J. † (2 aprile 1962 - 26 gennaio 1991 deceduto)
  • Philibert Randriambololona, S.J. (17 dicembre 1992 - 1º ottobre 2002 ritirato)
  • Fulgence Rabemahafaly, dal 1º ottobre 2002

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 1.201.000 persone contava 576.670 battezzati, corrispondenti al 48,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 187.500 650.000 28,8 83 2 81 2.259 81 105 1
1970 358.060 792.000 45,2 129 11 118 2.775 198 234 8
1980 455.000 975.000 46,7 129 26 103 3.527 168 265 8
1990 578.162 1.323.762 43,7 119 30 89 4.858 167 333 7
1999 426.858 920.981 46,3 277 54 223 1.541 404 296 9
2000 436.726 974.106 44,8 125 49 76 3.493 249 352 8
2001 418.749 995.760 42,1 134 48 86 3.124 291 335 7
2002 432.474 1.039.760 41,6 125 42 83 3.459 261 327 7
2003 452.486 1.119.860 40,4 128 46 82 3.535 250 337 8
2004 467.476 1.153.750 40,5 121 43 78 3.863 253 341 9
2006 576.670 1.201.000 48,0 128 44 84 4.505 248 343 9

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi