Arcidiocesi di Dubuque

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Dubuque
Archidioecesis Dubuquensis
Chiesa latina
St Raphael Dubuque 4855a.jpg
Regione ecclesiastica IX (IA, KS, MO, NE)
Roman Catholic Archdiocese of Dubuque.svg Archdiocese of Dubuque.jpg
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Diocesi suffraganee
Davenport, Des Moines, Sioux City
Arcivescovo metropolita Michael Owen Jackels
Arcivescovi emeriti Daniel William Kucera, O.S.B.,
Jerome George Hanus, O.S.B.
Sacerdoti 238 di cui 205 secolari e 33 regolari
907 battezzati per sacerdote
Religiosi 133 uomini, 818 donne
Diaconi 75 permanenti
Abitanti 944.000
Battezzati 216.000 (22,9% del totale)
Superficie 45.056 km² negli Stati Uniti d'America
Parrocchie 187
Erezione 28 luglio 1837
Rito romano
Cattedrale San Raffaele
Santi patroni Arcangelo Raffaele
San Giovanni Maria Vianney
Indirizzo 1229 Mt. Loretta Ave., Dubuque, IA 52004-0479
Sito web www.arch.pvt.k12.ia.us
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America

L'arcidiocesi di Dubuque (in latino: Archidioecesis Dubuquensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica appartenente alla regione ecclesiastica IX (IA, KS, MO, NE). Nel 2006 contava 216.000 battezzati su 944.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Michael Owen Jackels.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi si estende nella parte nord-orientale dell'Iowa, negli Stati Uniti d'America, e comprende trenta contee: Allamakee, Benton, Black Hawk, Bremer, Buchanan, Butler, Cerro Gordo, Chickasaw, Clayton, Delaware, Dubuque, Fayette, Floyd, Franklin, Grundy, Hancock, Hamilton, Hardin, Howard, Jackson, Jones, Linn, Marshall, Mitchell, Story, Tama, Winnebago, Winneshiek, Worth e Wright.

Sede arcivescovile è la città di Dubuque, dove si trova la cattedrale di San Raffaele (Saint Raphael).

Il territorio è suddiviso in 187 parrocchie.

La provincia ecclesiastica di Dubuque comprende le seguenti diocesi suffraganee nello Stato dell'Iowa:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Per secoli il Mississippi rappresentò il confine naturale prima dei territori coloniali inglesi e poi del nuovo stato americano. Fino agli inizi dell'Ottocento nessun missionario, cattolico o protestante, arrivò mai a superare il grande fiume ed inoltrarsi in territori per lo più inesplorati.

Quando i coloni bianchi iniziarono ad occupare le terre del futuro Iowa, anche i missionari cattolici iniziarono a fare la loro comparsa. Tra questi, il primo fu il gesuita fiammingo Charles-Félix van Quickenborne, che nel 1833 nel villaggio di Dubuque fondò la prima parrocchia cattolica, dedicata a San Raffaele. La sua opera a Dubuque e nel resto dello Iowa fu continuata e ampliata dal domenicano Samuel Charles Mazzuchelli, uno dei più importanti missionari della regione[1], che fondò numerose parrocchie. Nel 1838 per la prima volta alcuni missionari si spinsero fino al Missouri, iniziando l'opera di evangelizzazione degli indiani.

Nell'aprile del 1837 il terzo concilio di Baltimora raccomandò a Propaganda Fide la fondazione di nuove diocesi oltre il Mississippi, tra cui quella di Dubuque. Su queste indicazioni, venne eretta la diocesi di Dubuque il 28 luglio 1837 con il breve Universi Dominici Gregis di papa Gregorio XVI, ricavandone il territorio dalla diocesi di Saint Louis. In origine essa comprendeva tutti i territori tra il Mississippi ed il Missouri negli stati americani dell'Iowa e del Minnesota, fino al confine canadese.[2] Suffraganea dell'arcidiocesi di Baltimora, nel 1847 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Saint Louis.

Primo vescovo fu il francese Pierre-Jean-Mathias Loras[3], che raggiunse la sede nel 1839, accompagnato da un gruppo di preti irlandesi e tedeschi. A Loras si deve l'edificazione della cattedrale della diocesi, di un monastero dei Trappisti e di un importante collegio, il primo del Nord-Ovest americano.

Lo sviluppo dell'opera missionaria nei primi decenni e l'aumento del numero dei cattolici comportò la necessità di dividere la diocesi. Così il 19 luglio 1850 venne eretta la diocesi di Saint-Paul (oggi arcidiocesi di Saint Paul e Minneapolis) con giurisdizione sulla parte settentrionale della diocesi di Dubuque, il Territorio del Minnesota. Il 14 giugno 1881 sorse una nuova diocesi, quella di Davenport, che aveva giurisdizione sulla parte meridionale dello Stato dell'Iowa.

Il 15 giugno 1893 la diocesi di Dubuque è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana. Il 15 gennaio 1902 ha ceduto la parte orientale del proprio territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Sioux City.

James John Keane è stato il primo arcivescovo americano d'origine. Si deve a Henry Patrick Rohlman, con il concorso dei vescovi della sua provincia ecclesiastica, la creazione di un unico seminario provinciale per la formazione dei preti di tutto l'Iowa.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierre-Jean-Mathias Loras † (28 luglio 1837 - 19 febbraio 1858 deceduto)
  • Timothy Clement Smyth, O.C.S.O. † (19 febbraio 1858 succeduto - 23 settembre 1865 deceduto)
  • John Hennessy † (24 aprile 1866 - 4 marzo 1900 deceduto)
  • John Joseph Keane † (24 luglio 1900 - 28 aprile 1911 dimesso)
  • James John Keane † (11 agosto 1911 - 2 agosto 1929 deceduto)
  • Francis Joseph Beckman † (17 gennaio 1930 - 11 novembre 1946 dimesso)
  • Henry Patrick Rohlman † (11 novembre 1946 succeduto - 2 dicembre 1954 ritirato)
  • Leo Binz † (2 dicembre 1954 succeduto - 16 dicembre 1961 nominato arcivescovo di Saint Paul)
  • James Joseph Byrne † (19 marzo 1962 - 23 agosto 1983 ritirato)
  • Daniel William Kucera, O.S.B. (20 dicembre 1983 - 16 ottobre 1995 ritirato)
  • Jerome George Hanus, O.S.B. (16 ottobre 1995 succeduto - 8 aprile 2013 dimesso)
  • Michael Owen Jackels, dall'8 aprile 2013

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 944.000 persone contava 216.000 battezzati, corrispondenti al 22,9% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1908  ?  ?  ? 231 222 9 780 165
1950 147.412 800.000 18,4 368 352 16 400 86 1.983 204
1966 214.730 914.340 23,5 562 445 117 382 244 2.015 238
1970 231.247 914.340 25,3 394 377 17 586 70 1.853
1976 243.458 956.078 25,5 442 372 70 550 177 1.551 235
1980 249.000 982.000 25,4 430 354 76 579 25 226 1.446 234
1990 229.945 1.058.100 21,7 341 303 38 674 59 83 1.299 226
1999 218.108 923.000 23,6 296 260 36 736 66 27 998 211
2000 237.205 923.000 25,7 261 225 36 908 60 130 936 212
2001 219.195 923.000 23,7 258 222 36 849 59 149 889 211
2002 213.555 927.161 23,0 246 215 31 868 64 138 842 209
2003 212.619 927.161 22,9 247 210 37 860 66 172 831 201
2004 211.847 927.161 22,8 242 210 32 875 75 158 826 199
2006 216.000 944.000 22,9 238 205 33 907 75 133 818 187

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Venne dichiarato venerabile da papa Giovanni Paolo II nel 1993.
  2. ^ Dal punto di vista puramente teorico, essendo la diocesi più avanzata verso l'Ovest, la sua giurisdizione si estendeva anche oltre il Missouri.
  3. ^ Il padre era stato un aristocratico, ghigliottinato durante la rivoluzione francese.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi