Arcidiocesi di Camagüey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Camagüey
Archidioecesis Camagueyensis
Chiesa latina
Diocesi suffraganee
Ciego de Ávila, Cienfuegos, Santa Clara
Arcivescovo metropolita Juan García Rodríguez
Sacerdoti 27 di cui 20 secolari e 7 regolari
20.148 battezzati per sacerdote
Religiosi 13 uomini, 40 donne
Diaconi 10 permanenti
Abitanti 861.372
Battezzati 544.000 (63,2% del totale)
Superficie 18.671 km² a Cuba
Parrocchie 14
Erezione 10 dicembre 1912
Rito romano
Indirizzo Calle Luaces 55, Apartado 105, Camagüey 70100, Cuba
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica a Cuba

L'arcidiocesi di Camagüey (in latino: Archidioecesis Camagueyensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2006 contava 544.000 battezzati su 861.372 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Juan García Rodríguez.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende la città di Camagüey, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora della Candelaria.

Il territorio è suddiviso in 14 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di Camagüey fu eretta il 10 dicembre 1912 con la bolla Quae catholicae religioni di papa Pio X, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Santiago de Cuba, di cui fu originariamente suffraganea.

Il 2 febbraio 1996 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Ciego de Ávila.

Il 5 dicembre 1998 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Maiori spirituali di papa Giovanni Paolo II.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Valentín (Manuel) Zubizarreta y Unamunsaga, O.C.D. † (25 maggio 1914 - 24 febbraio 1922 nominato vescovo di Cienfuegos)
  • Enrique Pérez Serantes † (24 febbraio 1922 - 11 dicembre 1948 nominato arcivescovo di Santiago di Cuba)
  • Carlos Riu Anglés † (11 dicembre 1948 - 10 settembre 1964 dimesso)
  • Adolfo Rodríguez Herrera † (10 settembre 1964 - 10 giugno 2002 ritirato)
  • Juan García Rodríguez, dal 10 giugno 2002

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 544.000 persone contava 544.000 battezzati, corrispondenti al 63,2% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 520.000 530.000 98,1 53 21 32 9.811 70 207 17
1959 600.000 630.000 95,2 70 34 36 8.571 70 250 18
1966 590.000 700.000 84,3 23 15 8 25.652 4 3 17
1970 666.301 832.877 80,0 14 6 8 47.592 8 3 17
1976 384.200 863.400 44,5 19 14 5 20.221 5 4 17
1980 380.000 863.400 44,0 23 17 6 16.521 6 5 17
1990 501.000 1.169.000 42,9 23 19 4 21.782 1 4 26 17
1995 529.000 1.408.000 37,6 24 19 5 22.041 8 8 38 17
2000 529.000 808.000 65,5 22 14 8 24.045 5 12 35 13
2001 535.000 858.351 62,3 25 16 9 21.400 5 13 39 13
2002 541.000 858.351 63,0 28 18 10 19.321 5 14 40 14
2003 545.000 863.000 63,2 29 19 10 18.793 10 14 39 13
2004 542.064 858.351 63,2 32 20 12 16.939 10 16 41 14
2006 544.000 861.372 63,2 27 20 7 20.148 10 13 40 14

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi