Arcidiocesi di Barquisimeto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Barquisimeto
Archidioecesis Barquisimetensis
Chiesa latina
Catedral de Barquisimeto.jpg
Diocesi suffraganee
Acarigua-Araure, Carora, Guanare, San Felipe
Arcivescovo metropolita Antonio José López Castillo
Arcivescovi emeriti Tulio Manuel Chirivella Varela
Sacerdoti 189 di cui 124 secolari e 65 regolari
6.044 battezzati per sacerdote
Religiosi 96 uomini, 245 donne
Diaconi 22 permanenti
Abitanti 1.754.410
Battezzati 1.142.504 (65,1% del totale)
Superficie 8.590 km² in Venezuela
Parrocchie 83
Erezione 7 marzo 1863
Rito romano
Indirizzo Calle 23, Cruce con Carrera 16, Barquisimeto, 3001 Edo. Lara, Venezuela
Sito web www.barquisimeto.arquidiocesis.info
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Venezuela

L'arcidiocesi di Barquisimeto (in latino: Archidioecesis Barquisimetensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2006 contava 1.142.504 battezzati su 1.754.410 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Antonio José López Castillo.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende parte dello stato venezuelano di Lara.

Sede arcivescovile è la città di Barquisimeto, dove si trova la cattedrale della Divina Pastora.

Il territorio è suddiviso in 83 parrocchie, raggruppate in 12 zone pastorali.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Barquisimeto fu eretta il 7 marzo 1863 con la bolla Ad universam di papa Pio IX, ricavandone il territorio dalla diocesi di Mérida (oggi arcidiocesi). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Caracas.

Il 14 agosto 1867 la sede fu trasferita a Coro e la diocesi assunse il nome di diocesi Coro, ma già il 22 ottobre 1869 la sede tornava a Barquisimeto per effetto del decreto Novam Episcopalem, riprendendo il nome originario.

Il 12 ottobre 1922 e il 7 giugno 1954 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio rispettivamente dell'erezione della diocesi di Coro (oggi arcidiocesi) e della diocesi di Guanare.

Il 30 aprile 1966 fu elevata al rango di arcidiocesi metropolitama con la bolla Sedi Apostolicae di papa Paolo VI.

Il 7 ottobre dello stesso anno e il 25 luglio 1992 ha ceduto altre porzioni di territorio a vantaggio rispettivamente dell'erezione delle diocesi di San Felipe e di Carora.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Victor José Díez Navarrete † (22 giugno 1868 - 13 ottobre 1893 deceduto)
  • Gregorio Rodríguez y Obregón † (21 maggio 1894 - 1901 deceduto)
    • Sede vacante (1901-1910)
  • Agüedo Felipe Alvarado Liscano † (15 agosto 1910 - 26 settembre 1926 deceduto)
  • Enrique María Dubuc Moreno † (26 settembre 1926 succeduto - 17 novembre 1947 dimesso)
  • Críspulo Benítez Fontúrvel † (21 ottobre 1949 - 18 ottobre 1982 ritirato)
  • Tulio Manuel Chirivella Varela (18 ottobre 1982 - 22 dicembre 2007 ritirato)
  • Antonio José López Castillo, dal 22 dicembre 2007

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 1.754.410 persone contava 1.142.504 battezzati, corrispondenti al 65,1% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 640.000 710.000 90,1 67 45 22 9.552 9 139 50
1955  ? 502.820  ? 82 44 38  ? 38 80 52
1966 497.650 509.478 97,7 125 68 57 3.981 71 183 57
1970 565,000 580,000 97.4 78 58 136 4,154 68 200 67
1976 712.306 755.644 94,3 141 79 62 5.051 1 76 207 73
1980 800.900 836.700 95,7 148 77 71 5.411 2 93 255 79
1990 1.194.219 1.243.978 96,0 162 87 75 7.371 2 119 256 90
1999 1.690.000 1.800.000 93,9 161 94 67 10.496 12 95 260 79
2000 1.690.000 1.800.000 93,9 165 98 67 10.242 12 95 260 79
2001 1.000.000 1.340.795 74,6 189 111 78 5.291 14 138 279 80
2002 1.000.000 1.440.265 69,4 174 103 71 5.747 13 126 279 83
2003 1.098.000 1.581.121 69,4 173 115 58 6.346 17 80 285 83
2004 1.120.102 1.720.010 65,1 180 119 61 6.222 19 87 245 85
2006 1.142.504 1.754.410 65,1 189 124 65 6.044 22 96 245 83

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi