Arcidiocesi di Antequera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Antequera
Archidioecesis Antequerensis
Chiesa latina
12-05oaxaca098.jpg
Regione ecclesiastica Pacífico-Sur
Diocesi suffraganee
Huautla, Mixes, Puerto Escondido, Tehuantepec, Tuxtepec
Arcivescovo metropolita José Luis Chávez Botello
Ausiliari Gonzalo Alonso Calzada Guerrero
Sacerdoti 181 di cui 148 secolari e 33 regolari
6.883 battezzati per sacerdote
Religiosi 35 uomini, 229 donne
Diaconi 23 permanenti
Abitanti 1.489.000
Battezzati 1.246.000 (83,7% del totale)
Superficie 33.648 km² in Messico
Parrocchie 122
Erezione 21 giugno 1535
Rito romano
Cattedrale Assunzione di Maria Vergine
Indirizzo Leona Vicario 109, Plazuela del Carmen Alto, Centro, Apartado 31, 68000 Oaxaca de Juarez, Oax., Mexico
Sito web www.arquioax.org
Dati dall'Annuario Pontificio 2013 * *
Chiesa cattolica in Messico
Il santuario di Nuestra Señora de Juquila.

L'arcidiocesi di Antequera (in latino: Archidioecesis Antequerensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica appartenente alla regione ecclesiastica Pacífico-Sur. Nel 2012 contava 1.246.000 battezzati su 1.489.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo José Luis Chávez Botello.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende 326 comuni dello stato messicano di Oaxaca.

Sede arcivescovile la città di Oaxaca de Juárez, fino al 1821 chiamata Antequera, dove si trova la cattedrale dell'Assunzione di Maria Vergine.

Il territorio si estende su 33.648 km² ed è suddiviso in 122 parrocchie.

Provincia ecclesiastica[modifica | modifica sorgente]

La provincia ecclesiastica, istituita nel 1891, comprende 5 suffraganee:

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Antequera fu eretta il 21 giugno 1535, ricavandone il territorio dalla diocesi di Tlaxcala (oggi arcidiocesi di Puebla de los Ángeles). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Siviglia.

Il 19 marzo 1539 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Chiapas (oggi diocesi di San Cristóbal de Las Casas).

Il 12 febbraio 1546 divenne suffraganea dell'arcidiocesi di Città del Messico.

Il 19 marzo 1863 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Veracruz-Jalapa (oggi arcidiocesi di Jalapa).

Il 23 giugno 1891 ha ceduto un'altra porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Tehuantepec e contestualmente è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana.

Il 25 aprile 1902, il 13 gennaio 1962, l'8 ottobre 1972 e l'8 novembre 2003 ha ceduto ulteriori porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente della diocesi di Mixtecas (oggi diocesi di Huajuapan de León), della diocesi di Tehuacán, della prelatura territoriale di Huautla e della diocesi di Puerto Escondido.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Juan Lopez de Zárate † (21 giugno 1535 - 10 settembre 1555 deceduto)
    • Sede vacante (1555-1561)
  • Bernardo de Albuquerque, O.P. † (27 giugno 1561 - 23 luglio 1579 deceduto)
    • Sede vacante (1579-1583)
  • Bartolomé de Ledesma, O.P. † (3 giugno 1583 - 16 febbraio 1604 deceduto)
  • Baltazar de Cobarrubias y Múñoz, O.S.A. † (6 giugno 1605 - 4 febbraio 1608 nominato vescovo di Michoacán)
  • Juan de Cervantes † (28 maggio 1608 - 13 settembre 1614 deceduto)
    • Sede vacante (1614-1617)
  • Juan Bartolomé de Bohórquez e Hinojosa, O.P. † (13 novembre 1617 - settembre 1633 deceduto)
    • Sede vacante (1633-1636)
  • Leonel de Cervantes y Caravajal † (18 febbraio 1636 - 1637 deceduto)
  • Bartolomé de Benavente y Benavides † (27 giugno 1639 - 26 luglio 1652 deceduto)
    • Sede vacante (1652-1655)
  • Francisco Diego Díaz de Quintanilla y de Hevía y Valdés, O.S.B. † (14 maggio 1655 - 6 dicembre 1656 deceduto)
  • Juan Alonso de Cuevas y Dávalos † (19 gennaio 1658 - 28 aprile 1664 nominato arcivescovo di Città del Messico)
  • Tomás de Monterroso, O.P. † (23 giugno 1664 - 26 gennaio 1678 deceduto)
  • Nicolás Ortiz del Puerto y Colmenares Salgado † (3 ottobre 1678 - 13 agosto 1681 deceduto)
  • Isidoro Sariñana y Medina Cuenca † (27 settembre 1683 - 10 novembre 1696 deceduto)
  • Manuel Plácido de Quirós de Porras, O.S.B. † (7 aprile 1698 - 9 marzo 1699 deceduto)
  • Ángel de Maldonado, O.Cist. † (21 giugno 1700 - 17 aprile 1728 deceduto)
  • Francisco de Santiago y Calderón, O. de M. † (6 luglio 1729 - 13 ottobre 1736 deceduto)
  • Tomás Montaño y Aarón † (3 marzo 1738 - 24 ottobre 1742 deceduto)
  • Diego Felipe Gómez de Angulo † (28 settembre 1744 - 28 luglio 1752 deceduto)
  • Buenaventura Blanco y Elguero (Helguero) † (26 settembre 1753 - 12 maggio 1764 deceduto)
  • Miguel Anselmo Álvarez de Abreu y Valdéz † (22 aprile 1765 - 17 luglio 1774 deceduto)
  • José Gregorio Alonso de Ortigosa † (29 maggio 1775 - 21 settembre 1792 dimesso)
  • Gregorio José de Omaña y Sotomayor † (24 settembre 1792 - 11 ottobre 1797 deceduto)
    • Sede vacante (1797-1801)
  • Antonio Bergosa y Jordán † (23 febbraio 1801 - 15 novembre 1817 nominato arcivescovo di Tarragona)
  • Manuel Isidoro Pérez Sánchez † (4 giugno 1819 - 27 dicembre 1837 dimesso)
  • José Epigmenio Villanueva y Gomez de Eguiarreta † (23 dicembre 1839 - 13 maggio 1840 deceduto)
  • Angel Mariano de Morales y Jasso † (1º marzo 1841 - 27 marzo 1843 deceduto)
  • Antonio Mantecón y Ibáñez † (25 gennaio 1844 - 11 febbraio 1852 deceduto)
  • José Agustín Domínguez y Díaz † (7 aprile 1854 - 25 luglio 1859 deceduto)
  • José María Covarrubias y Mejía † (22 luglio 1861 - 5 dicembre 1867 deceduto)
  • Vicente Fermín Márquez y Carrizosa † (22 giugno 1868 - 1º gennaio 1887 deceduto)
  • Eulogio Gregorio Clemente Gillow y Zavalza † (23 maggio 1887 - 19 maggio 1922 deceduto)
  • José Othón Núñez y Zárate † (19 maggio 1922 succeduto - 5 marzo 1941 deceduto)
  • Fortino Gómez León † (21 novembre 1942 - 25 luglio 1967 ritirato)
  • Ernesto Corripio y Ahumada † (25 luglio 1967 - 11 marzo 1976 nominato arcivescovo di Puebla de los Ángeles)
  • Bartolomé Carrasco Briseño † (11 giugno 1976 - 4 ottobre 1993 ritirato)
  • Héctor González Martínez (4 ottobre 1993 succeduto - 11 febbraio 2003 nominato arcivescovo di Durango)
  • José Luis Chávez Botello, dall'8 novembre 2003

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2012 su una popolazione di 1.489.000 persone contava 1.246.000 battezzati, corrispondenti all'83,7% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 890.000 900.000 98,9 136 125 11 6.544 15 120 133
1959 976.000 991.440 98,4 168 156 12 5.809 12 139 133
1966 1.210.000 1.230.000 98,4 158 141 17 7.658 17 194 112
1970 1.300.000 1.325.000 98,1 160 142 18 8.125 20 120 119
1976 1.543.140 1.593.140 96,9 157 130 27 9.828 31 235 130
1980 1.492.000 1.520.000 98,2 162 136 26 9.209 4 29 235 112
1998 1.768.721 1.944.517 91,0 180 139 41 9.826 18 52 290 130
1999 1.900.730 2.120.000 89,7 186 147 39 10.218 19 52 290 130
2002 1.365.439 2.127.160 64,2 191 152 39 7.148 21 59 290 141
2003 942.439 1.657.160 56,9 165 126 39 5.711 21 59 263 113
2004 942.439 1.657.160 56,9 165 126 39 5.711 21 59 268 113
2006 1.132.000 1.415.000 80,0 179 137 42 6.324 26 61 226 111
2012 1.246.000 1.489.000 83,7 181 148 33 6.883 23 35 229 122

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi