Arcidiocesi di Algeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Algeri
Archidioecesis Algeriensis
Chiesa latina
Cathédrale du Sacré-Coeur, Alger.jpg
  Dioc Alger ter.PNG
Diocesi suffraganee
Costantina, Orano
Arcivescovo metropolita Ghaleb Moussa Abdalla Bader
Arcivescovi emeriti Henri Antoine Marie Teissier
Sacerdoti 32 di cui 8 secolari e 24 regolari
47 battezzati per sacerdote
Religiosi 30 uomini, 67 donne
Abitanti 10.585.000
Battezzati 1.530 (0,0% del totale)
Superficie 54.701 km² in Algeria
Parrocchie 14
Erezione II secolo
Rito romano
Cattedrale Sacro Cuore
Indirizzo 13 Rue Khelifa-Boukhalfa, 16000 Alger-Gare, Algerie
Dati dall'Annuario Pontificio 2013 * *
Chiesa cattolica in Algeria
L'ex cattedrale di Algeri, ora trasformata in moschea.
La basilica di Notre Dame de l'Afrique ad Algeri.

L'arcidiocesi di Algeri (in latino: Archidioecesis Algeriensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2012 contava 1.530 battezzati su 10.585.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Ghaleb Moussa Abdalla Bader.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Sede arcivescovile è la città di Algeri, dove si trova la cattedrale del Sacro Cuore.

Il territorio è suddiviso in 14 parrocchie.

Provincia ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

La provincia ecclesiastica, istituita nel 1866, comprende 2 suffraganee:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di Icosio, nome romano della città di Algeri, fu eretta nel II secolo, ma non resistette alla conquista araba del VII secolo.

Nel 1632 furono stabilite delle missioni cattoliche dipendenti inizialmente dalla diocesi delle Isole Canarie. Successivamente fu eretto il vicariato apostolico di Algeri.

Il 12 dicembre 1772 con il breve Pro commissa di papa Clemente XIV fu affidata ai vicari apostolici di Algeri anche la missione di Tunisi.

Il 10 agosto 1838 il vicariato apostolico fu elevato a diocesi con la bolla Singulari divinae di papa Gregorio XVI. Era originariamente suffraganea dell'arcidiocesi di Aix.

Il 25 luglio 1866 per effetto della bolla Catholicae Ecclesiae di papa Pio IX ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Costantina e di Orano e contestualmente è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

Vicari apostolici[modifica | modifica wikitesto]

  • Philippe le Vacher, C.M. † (1651 - 17 luglio 1662 dimesso)
  • Benjamin Huguier, C.M. † (1662 - aprile 1663 deceduto)
  • Jean le Vacher, C.M. † (23 maggio 1668[1] - 29 luglio 1683 deceduto)
  • Michel de Montmasson, C.M. † (8 gennaio 1685 - 5 luglio 1688 deceduto)
  • José Gianola, O.SS.T. † (1690 - 1693)
  • Yves Laurence, C.M. † (settembre 1693 - 11 marzo 1705)
  • Lambert Duchêne, C.M. † (1705 - dicembre 1736)
  • Pierre Favoux, C.M. † (1737 - 15 luglio 1740)
  • Adrien Poissant, C.M. † (22 luglio 1740 - 1º giugno 1741)
  • Charles-Marie-Gabriel Poirier du Burgh, C.M. † (giugno 1741 - luglio 1743 deceduto)
  • Adrien Poissant, C.M. † (luglio 1743 - 3 agosto 1746) (per la seconda volta)
  • Arnoult Bossu, C.M. † (3 agosto 1746 - 1757)
  • Théodore Groiselle, C.M. † (30 novembre 1757 - 5 settembre 1763)
  • Charles la Pie de Savigny, C.M. † (5 settembre 1763 - aprile 1765)
  • Philippe Joseph Le Roy, C.M. † (aprile 1765 - 1772 dimesso)
  • Charles la Pie de Savigny, C.M. † (1772 - aprile 1773) (per la seconda volta)
  • Pierre François Viguier, C.M. † (aprile 1773 - 28 maggio 1778)
  • Charles Cosson, C.M. † (20 ottobre 1778 - 11 febbraio 1782)
  • Michel Ferrand, C.M. † (20 marzo 1782 - 2 maggio 1784)
  • Jean-Alasia Erat, C.M. † (20 gennaio 1785 - 5 aprile 1798)
  • Jean-Claude Vicherat, C.M. † (1798 - 1802 dimesso)
    • Sede vacante (1802-1823)
  • Jean-François Chossat, C.M. † (marzo 1823 - giugno 1825)
  • Jean-Louis Solignac, C.M. † (1825 - 1827)
    • Sede vacante (1827-1838)

Vescovi e arcivescovi[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2012 su una popolazione di 10.585.000 persone contava 1.530 battezzati.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1949 330.000 2.765.000 11,9 321 150 171 1.028 171 892 146
1959 350.000 3.200.000 10,9 351 197 154 997 212 1.043 152
1970 50.000 4.477.441 1,1 182 89 93 274 1 128 711 52
1980 35.000 6.718.000 0,5 107 54 53 327 2 67 276 46
1988 28.000 9.100.000 0,3 97 59 38 288 2 50 205 35
1999 1.250 11.800.000 0,0 41 15 26 30 1 31 67 14
2000 1.150 12.300.000 0,0 47 18 29 24 1 35 68 15
2001 1.250 13.500.000 0,0 48 18 30 26 1 36 68 15
2002 1.500 9.000.000 0,0 45 18 27 33 1 33 71 15
2003 1.500 9.002.500 0,0 43 18 25 34 1 32 71 15
2004 1.500 9.002.000 0,0 36 17 19 41 1 25 74 13
2004 1.500 9.502.000 0,0 45 18 27 33 1 39 71 16
2006 1.500 9.502.000 0,0 45 18 27 33 1 39 71 16
2007 3.000 9.663.000 0,0 41 20 21 73 2 27 73 15
2010 2.542 10.181.000 0,0 53 31 22 48 1 29 73 15
2012 1.530 10.585.000 0,0 32 8 24 47 30 67 14

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Data del suo arrivo a Algeri.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi