Architettura mudéjar d'Aragona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Architettura Mudéjar d'Aragona
(EN) Mudejar Architecture of Aragon
Decoración geométrica mudérar-siglo XIV-palacios cristianos de la aljaferia.jpg
Tipo Culturali
Criterio (iv)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2001
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

L'Architettura mudéjar d'Aragona è un patrimonio dell'umanità dell'UNESCO situato in Spagna.

Originariamente il luogo venne chiamato Architettura mudéjar di Teruel. Era composto da quattro edifici: la Cattedrale di Santa Maria di Mediavilla e le Chiese di San Pietro, San Martino e San Salvatore. Negli anni novanta gli abitanti di Saragozza fecero però notare che esistevano in Aragona altri esempi altrettanto importanti d'architettura mudejar, che erano stati esclusi dall'UNESCO. Nel 2001, il sito venne pertanto rinominato ed espanso, includendo altri sei monumenti di Saragozza e della relativa provincia: Santa María in Calatayud, Santa Tecla in Cervera de la Cañada, Santa Maria in Tobed, il Castillo de la Aljafería, la Chiesa di San Paolo e la Cattedrale San Salvador di Saragozza.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 40°20′38″N 1°06′26″W / 40.343889°N 1.107222°W40.343889; -1.107222

patrimoni dell'umanità Portale Patrimoni dell'umanità: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di patrimoni dell'umanità