Archeanactidi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La dinastia degli Archeanactidi (greco antico: Αρχαιανακτίδαι) regnò sul Bosforo Cimmerio, dal 480 al 438 a.C.

Secondo Diodoro Siculo[1] essa fu spodestata dal tiranno trace Spartoco, che governò dal 438 al 431 a.C., eponimo della dinastia degli Spartocidi che mantenne il dominio del regno fino al 110 a.C.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Diodoro Siculo, Bibliotheca historica, XII, 31

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Alexander Podossinov, Dynasty of the Archaeanactids in Encyclopaedia of the Hellenic World — Black Sea, 15 novembre 2007. URL consultato il 24 gennaio 2012. .