Arabo (miliziano armeno)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Arabo (armeno Արաբօ; 186310 settembre 1893) , all'anagrafe Arakel, fu un famoso miliziano dell'Armenia; uno dei primi Fedayyin della Milizia armena [1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Arabo studiò presso la scuola del monastero di Arakelots nella provincia di Muş. In una data non bene precisata del 1880 si unì ai Fedayyin di Sasun e Taron. Nel 1892 venne arrestato dalle autorità turche e condannato a 15 anni di carcere ma riuscì a fuggire e riprese l'attività rivoluzionaria.

Arabo venne ucciso nel 1893 durante uno scontro con una banda di Curdi lungo la strada che collega Khnus a Mush, nell'Armenia occidentale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antranig Chalabian, General Andranik and the Armenian Revolutionary Movement, Michigan, 1988, ISBN 0962274119.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie