Aquilino Cannas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Aquilino Cannas (Cagliari, 1914Cagliari, 29 maggio 2005) è stato un poeta italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Aquilino Cannas nacque a Cagliari nel 1914 nel quartiere cagliaritano di Villanova. È stato uno dei maggiori poeti in lingua sarda nella variante campidanese e specificatamente cagliaritana. Da giovane intraprese la carriera militare partecipando alla guerra d'Africa e alla seconda guerra mondiale durante la quale fu fatto prigioniero. Collaborò a lungo, e condusse sino al 1990 la rivista di lingua e letteratura sarda S'Ischiglia.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Le bianche colline di Karel, 1972.
  • Arreula, Cagliari, Edes 1976.
  • Disterru in terra (La saga dei vinti), Introduzione di G. Lilliu, Cagliari, Ivo Melis Editore, 1994
  • Mascaras casteddaias, Cagliari, AIPSA edizioni, 1999.