Aquile (Terra di Mezzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Aquile sono creature di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. Si tratta di una delle prime creature create in Arda e sono state concepite da Manwë, infatti vengono usualmente chiamate Aquile di Manwë. In certi scritti essi sono Maiar in forma animale. Sono di forma simile a un'aquila comune ma sono molto più grandi (circa 6 metri di altezza e con un'apertura alare di circa 20 metri), possono comunicare con le altre creature di Arda e hanno un'intelligenza molto sviluppata. Hanno assunto molto spesso il ruolo di sentinelle e vennero inviate nella Terra di Mezzo per vigilare su Morgoth e sui Noldor.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio Thorondor, Re delle Aquile, pose i nidi sulle vette delle tre montagne del Thangorodrim. In questo periodo Thorondor aiutò Fingon a liberare Maedhros, primogenito di Fëanor. Più tardi le aquile spostarono i loro nidi sui picchi montani, chiamati Crissaegrim, a sud di Gondolin, la Rocca Nascosta, contribuendo a mantenere questa città celata ad occhi indesiderati. Thorondor ferì al volto Morgoth stesso, dopo che egli ebbe ucciso in duello Fingolfin, Re supremo dei Noldor nel Beleriand, e riportò il corpo di quest’ultimo all'Echoriat, dove fu seppellito. Alla fine della Prima era le Aquile combatterono al fianco di Elfi, Edain e Valar nella Guerra d'Ira.

Nella seconda era alcune aquile posero i loro nidi nella capitale numenoreana Armenelos, e sul monte Meneltarma, sempre in Númenor, fino a quando i Númenoreani non divennero ostili ai Valar.

Nella terza era vissero sulle Montagne Nebbiose i discendenti di Thorondor, Gwaihir e Landroval. Nello Hobbit non viene nominata alcuna aquila specifica, ma viene raccontato solo del Signore delle Aquile, sulla quale identificazione vi sono opinioni contrastanti, anche se si presumesse una lunga vita per queste aquile gli eventi dei due libri sono separati da oltre 70 anni e all'epoca de Lo Hobbit doveva già essere nel pieno della sua vigoria delle forze per essere chiamata Signore delle Aquile. Non è quindi da confondere con Gwaihir perché è specificato che portò Gandalf solo 3 volte ne Signore degli anelli tutte riportate, quindi può al massimo essere un parente. Ne Il Signore degli Anelli, Gwaihir ebbe una parte molto importante, sia prima che durante la Guerra dell'Anello: liberò Gandalf il Grigio dalla torre di Orthanc e successivamente dal Zirak-zigil, uno dei monti di Moria; liberò inoltre, con l'aiuto di alcuni suoi simili, Frodo e Sam dal Monte Fato dopo la distruzione dell'Unico Anello.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien