Hieraaetus wahlbergi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Aquila wahlbergi)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aquila di Wahlberg
Aquila wahlbergi.jpg
Hieraaetus wahlbergi
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Accipitriformes
Famiglia Accipitridae
Sottofamiglia Aquilinae
Genere Hieraaetus
Specie H. wahlbergi
Nomenclatura binomiale
Hieraaetus wahlbergi
(Sundevall, 1850)
Sinonimi

Aquila wahlbergi
Sundevall, 1850

L'aquila di Wahlberg (Hieraaetus wahlbergi (Sundevall, 1850)) è un uccello rapace appartenente alla famiglia Accipitridae, diffuso in Africa.[2]
Deve il suo nome al naturalista svedese Johan August Wahlberg.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Piumaggio marrone scuro, testa crestata e zampe di colore giallo.

  • Lunghezza 55-60 cm
  • Apertura alare circa 130-160 cm

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Abita nella maggior parte dell'Africa ed a sud del deserto del Sahara

Preferisce vivere nei boschi in prossimità dell'acqua.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si ciba di rettili, uccelli e piccoli mammiferi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Aquila wahlbergi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Accipitridae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 9 maggio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferguson-Lees, J.; Christie, D. A., Raptors of the world, London, Christopher Helm, 2001.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]