Aqualung (musicista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aqualung
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Genere Musica d'autore[1]
Adult alternative rock[1]
Piano rock
Folk
Etichetta Verve Forecast Records, Columbia Records, B-Unique Records
Album pubblicati 6
Studio 5
Raccolte 1

Matt Hales, noto soprattutto come Aqualung (Southampton, 17 gennaio 1972), è un cantautore e produttore discografico inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a Southampton, dove i suoi genitori gestivano un negozio di dischi indipendente,[2] sin da giovane aspirava a diventare un musicista, iniziando a scrivere canzoni per pianoforte all'età di 4 anni. Nel 1988 ricevette un'onorificenza scolastica per le sue composizioni presso il Winchester College. Nell'anno seguente scrisse la sua prima sinfonia, intitolata Life Cycle,[3] e fondò il suo primo gruppo musicale, che nel tempo cambiò diversi nomi. Nella primavera del 1990, la band (conosciuta allora come "Mecano Pig")[4] produsse l'album di debutto, ma si sciolse poco dopo. Nello stesso anno, Hales si trasferì a londra per studiare musica alla City University[5] e, nel 1992, formò un nuovo gruppo chiamato Gravel Monsters, assieme a suo fratello Ben.[6]

RUTH/the 45s[modifica | modifica wikitesto]

I Gravel Monsters erano un quartetto composto da Matt e Ben Hales, Matt Vincent-Brown e Stephen Cousins.[7][8] Il nome della band cambiò presto in "RUTH"[9] e pubblicò, nel 1997, un singolo di discreto successo: I Don't Know,[10] che fece loro guadagnare un discreto numero di fan. Nondimeno, nei suoi primi sette anni di vita il gruppo non riuscì mai a riscuotere un gran successo commerciale. Nel 1999 la ARC Music pubblicò il loro album di debutto, Harrison.[11] Nell'estate del 2000, dopo che il gruppo si separò dalla Arc Records, cambiarono nome in "the 45s"[12] e firmarono un breve contratto con la Mercury Records. Tuttavia, malgrado ebbero pubblicato due singoli di successo, nel marzo del 2002 l'etichetta declinò il rinnovo del contratto con i 45s,[13] motivo per cui il gruppo si sciolse. A questo punto, Matt iniziò la sua carriera da solista sotto il nome di "Aqualung".[14]

Carriera da solista[modifica | modifica wikitesto]

Cantautore[modifica | modifica wikitesto]

Quasi immediatamente dopo lo scioglimento dei 45s, Aqualung pubblicò il suo singolo di debutto, Strange and Beautiful (I'll Put a Spell on You), che guadagnò una discreta popolarità quando venne scelto come colonna sonora dello spot televisivo per il Volkswagen Maggiolino.[1][15] Il singolo fu pubblicato dalla B-Unique Records nel settembre del 2002 e raggiunse la 7ª posizione nella UK Singles Chart.[16] Successivamente pubblicò con la medesima etichetta l'album eponimo Aqualung, che raggiunse la 15ª posizione nella UK Albums Chart ed ottenne lo status di disco d'oro prima della fine dell'anno.[17] Il secondo singolo estratto dall'album, Good Times Gonna Come, fu pubblicato il 2 dicembre 2002. Venne incluso nella colonna sonora del telefilm britannico Skins[18][19] e raggiunse la 71ª posizione nella UK Singles Chart.[20] L'anno seguente Aqualung pubblicò l'album Still Life, contenente uno fra i brani tuttora più noti dell'artista: Brighter Than Sunshine.[21]

Autore e produttore[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Drago Bonacich, Aqualung in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ (EN) Profile from Matt Hales 'Aqualung', Bebo, 1º dicembre 2007. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  3. ^ (EN) Rebecca Silverstein, Getting To Know Matt Hales From Aqualung, The Fader, 21 febbraio 2007. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  4. ^ (EN) Jack Stovin, Aqualung announce the release of new album 'Magnetic North', Altsounds.com, 10 maggio 2010. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  5. ^ (EN) Scott Mervis, Music Preview: Matt Hales, aka Aqualung, explains confusion with Jethro Tull album, Pittsburgh Post-Gazette, 5 maggio 2005. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  6. ^ (EN) Andrew Murfett, Bigger than Texas, Fairfax Media, 20 aprile 2007. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  7. ^ (EN) Ruth in Allmusic, All Media Network.
  8. ^ (EN) RUTHsongs, Vanity Press, 27 giugno 2012. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  9. ^ (EN) Joe Long, Aqualung: Breathing Underwater, Glidemagazine.com, 25 luglio 2005. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  10. ^ (EN) Ruth (12) - I Don't Know, Discogs.com. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  11. ^ (EN) Harrison in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  12. ^ (EN) 45s - biography, band news, gig listings, reviews, Leedsmusicscene.net. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  13. ^ (EN) Tripwire, Strange And Beautiful, The Fader. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  14. ^ (EN) Will Hodgkinson, Wired for sound, Guardian Media Group, 23 aprile 2003. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  15. ^ (EN) Strange And Beautiful, Eagerly-Anticipated Aqualung Album, Ready for Stateside Release, PR Newswire, 22 marzo 2005. URL consultato il 9 novembre 2013.
  16. ^ (EN) Aqualung, Drowned in Sound. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  17. ^ (EN) Beth Pearson, Music Aqualung, St Andrews in the Square, Glasgow, Newsquest, 20 novembre 2002. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  18. ^ (EN) Skins - Music guide: series 2, episode 2, E4. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  19. ^ (EN) "Skins" Sketch (TV Episode 2008) - Soundtracks in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.
  20. ^ (EN) Good Times Gonna Come von Aqualung, chartsurfer.de. URL consultato il 9 novembre 2013.
  21. ^ (EN) Niky Daley, Aqualung Still Life Review, BBC, 27 agosto 2003. URL consultato il 21 febbraio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]